Asilo di Borgotrebbia, Piroli e Fiazza (Pd) alla Giunta: «Quando verrà riaperto?»

I consiglieri comunali Giulia Piroli e Christian Fiazza (Pd) interrogano la Giunta Barbieri per chiedere di «aggiornare le famiglie residenti a Borgotrebbia sulla situazione relativa al nido», un servizio rilevante per il quartiere che nel luglio 2017, improvvisamente, è stato chiuso con un provvedimento urgente a causa della scarsa qualità del cemento di costruzione

«Tutto tace sul ripristino dell’asilo nido di Borgotrebbia, non è chiaro come si stia muovendo l’amministrazione». I consiglieri comunali Giulia Piroli e Christian Fiazza (Pd) interrogano la Giunta Barbieri per chiedere di «aggiornare le famiglie residenti a Borgotrebbia sulla situazione relativa al nido», un servizio rilevante per il quartiere che nel luglio 2017, improvvisamente, è stato chiuso con un provvedimento urgente a causa della scarsa qualità del cemento di costruzione. Conseguentemente, si è verificato lo spostamento delle attività di bambini ed educatrici nell'asilo nido comunale in via Ottolenghi. «Sembra che ci sia una situazione di stallo per la riattivazione di questo servizio fondamentale per le famiglie di Borgotrebbia. Per quanto ne sappiamo - illustrano Piroli e Fiazza -, nell’autunno 2017 l’amministrazione ha partecipato a un bando regionale per accedere a risorse statali volte alla realizzazione di un polo dell’infanzia innovativo. Ma il progetto non è stato finanziato in quanto ritenuto dalla commissione non idoneo rispetto ad altre idee proposte nel resto della Regione. Ad oggi, l'edificio di via Boreca risulta inagibile e inutilizzabile. Il quartiere rimane così privo di un asilo nido, costringendo le famiglie a rivolgersi ad altre strutture dislocate in zone più lontane. Il programma triennale dei lavori pubblici prevede la concessione della progettazione, della realizzazione nonché della gestione dell’asilo con un apporto di capitale di 875mila euro. A fronte di tutto ciò, tuttavia, non è chiaro se ci siano state manifestazioni d'interesse da parte dei privati - concludono - e in quali tempistiche il centrodestra intenda restituire agli abitanti di Borgotrebbia questo centro educativo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento