Dosi: «I comuni sono stati penalizzati dalle azioni dello Stato»

Presso l'aula del Consiglio comunale, assemblea dei 48 primi cittadini piacentini, per dare un segnale forte sulla necessità di imprimere una svolta alla politica economica del Governo

I sindaci Paolo Dosi e Giovanni Compiani (Fiorenzuola)

Assemblea dei 48 primi cittadini del territorio provinciale nella sala del consiglio del municipio di Piacenza. Obiettivo? Dare un segnale forte sulla necessità di imprimere una svolta alla politica economica del Governo. “Come amministratori – spiega il sindaco Paolo Dosi - intendiamo così spiegare ai cittadini che le difficoltà di natura finanziaria che stanno vivendo le nostre comunità sono spesso determinate da manovre che hanno ridotto le risorse a disposizione, rendendo impossibili gli investimenti e impedendo di fatto la ripresa economica”.

L’iniziativa, coordinata dal sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani, sostituisce la grande manifestazione dell’Anci prevista a Venezia, annullata in segno di solidarietà verso le popolazioni colpite dal tragico terremoto dell’Emilia Romagna. “Proprio per questo – conclude il primo cittadino – l’incontro di domani sarà l’occasione per rendere omaggio alle vittime e ai sopravvissuti a questa immane tragedia”.

Così Giovanni Compiani sindaco di Fiorenzuola: «Ovviamente il primo pensiero va a tutte le persone in difficoltà per il terremoto in Emilia. Abbiamo comunque deciso di riunirci per dare un senso a questa giornata: i comuni non riescono a far quadrare i bilanci, non riusciranno a rispettare il Patto di Stabilità, e altrettanto grave è la "questione Imu". Dobbiamo confrontarci su questi temi e anche su tanti altri. Chiedo ai miei colleghi di aprire i municipi il 2 giugno e mettersi a disposizione dei cittadini che hanno bisogno di chiarimenti, spiegazioni».

E' dello stesso avviso il sindaco di Piacenza Paolo Dosi: «Abbiamo ritenuto giusto mantenere un appuntamento locale in sostituzione dell'assemblea prevista a Venezia. Il pensiero non può che andare alle persone colpite dal sisma ovviamente e anche per questo è necessario ribadire sul territorio i motivi di questa manifestazione di protesta». E continua: «I comuni sono stati fortemente penalizzati in quesi anni da provvedimenti governativi e da interventi finanziari che hanno ridotto le risorse a livello locale. Il provvedimento che riguarda l'Imu è scorretto sotto il profilo delle modalità con cui è stato posto: agli occhi dei cittadini figuriamo come degli esattori, quando poi le risorse sono invece sono in gran parte destinate allo Stato».

E ancora: «Si è indebolita la figura degli enti locali che avevano con i cittadini un rapporto diretto e privilegiato. Noi intendiamo trasmettere un'immagine reale che è quella che i sindaci agiscono quotidianamente a favore del territorio. Concludo dicendo che vogliamo ribadire il ruolo positivo dei comuni e che denunciamo questa azione del governo che ci penalizzza e induce ad una riflessione completamente distorta di quello che sarà la fiscalità e la tassazione che i comuni metteranno  in campo non per la municipalità ma per sostenere le spese dello stato che tante volte sono solo sprechi». (Sotto i sindaci riuniti a palazzo Mercanti)

sindaci_fascia_comune_piacenza-2

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento