rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Politica

«Un centro unico per le segnalazioni e una squadra di operai per le urgenze»

L’assessore ai lavori pubblici e alla manutenzione Matteo Bongiorni: «Il Comune deve essere pronto a intervenire in strada, nelle aree verdi e nelle scuole»

«Al di là dell’appalto del verde, che vede comunque una società – "Cosma", insieme alla coop sociale "Il campo d'oro" – impegnata quotidianamente nell’erogare il servizio, il Comune dovrebbe avere una sua squadra di manutenzione interna, operativa per qualsiasi evenienza, anche per parchi, giardini e viabilità». Così Matteo Bongiorni, assessore ai lavori pubblici e alla manutenzione, precisa le intenzioni dell’Amministrazione, appena reduce dal ritiro di Giunta in Alta Valnure.

«Dobbiamo essere pronti - prosegue Bongiorni - per piccoli interventi di emergenza-urgenza che i cittadini ci segnalano. Al momento attuale, ad esempio, il verde pubblico può contare su un solo dipendente del Comune. Troppo poco, praticamente non è nelle condizioni di effettuare alcunché, anche solo salire su una scala, per ragioni di sicurezza, non è possibile, con una sola unità».

«Lo sappiamo - aggiunge - su questi temi i cittadini sono molto attenti: segnalano al Comune e alla stampa cosa non va in città (sono 400 le segnalazioni che lo stesso assessore ha raccolto in un mese e mezzo di incarico, nda). Provano delusione e frustrazione nel non ricevere risposte».

Cinque anni fa anche l’Amministrazione Barbieri espresse la volontà di costituire una squadra operativa dedicata alla manutenzione: purtroppo non è mai riuscita a trovare le figure disponibili - e competenti - per svolgere questi ruoli. «Sicuramente è più difficile trovare le persone giuste – rileva l’assessore Bongiorni -, non ci sono più i cantonieri e non esiste neanche più il laboratorio delle pietre del Comune. Però questo è un tema cruciale per noi, il sindaco Tarasconi ha infatti pensato ad un assessorato dedicato alla manutenzione proprio per questo motivo».

L’Amministrazione farà un tentativo – attraverso un bando – per mettere insieme la squadra di operai “tuttofare”. «Non possiamo cooptare delle figure, è ovvio, ci sono delle procedure di assunzione. Questo tentativo lo faremo subito, per dare una risposta. Qualora non riuscissimo tramite il bando a completare la squadra, troveremo altre soluzioni, sceglieremo altre strade, per colmare questo servizio di “pronto uso” e “emergenza-urgenza”».

Per l’assessore è necessario anche non disperdere le segnalazioni dei cittadini in mille rivoli. «Non abbiamo un “centro segnalazioni” efficiente e unico, in grado di mettersi in contatto con la cittadinanza». Insomma, l’obiettivo è mettere in rete anche la manutenzione dell’intero patrimonio del Comune, comprendendo anche le scuole cittadine. «Serve una filiera organizzativa, un sistema per raccogliere i problemi e le segnalazioni e intervenire rapidamente su ogni edificio».

lavori in corso marciapiedi viale beverora operai lavoro strada-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un centro unico per le segnalazioni e una squadra di operai per le urgenze»

IlPiacenza è in caricamento