Auchan, San Rocco si difende: «Piacenza non ha voluto partecipare alla discussione»

Allargamento Auchan e assunzioni solo per i lodigiani, il vicesindaco di San Rocco Filippucci a Foti: «Polemica senza senso, il Comune di Piacenza è stato invitato ma non si è presentato. Anche i lodigiani vengono a fare spesa a Piacenza». Foti insiste: «Assumere solo lodigiani, violato il diritto. Curioso che il sindaco di San Rocco sia un dipendente del Comune di Piacenza, non dovrebbe lavorare qui secondo questo principio»

Nelle foto sotto, Tommaso Foti e il sindaco Delfini

«Piacenza come comune è stata sempre coinvolta nelle discussioni sulla viabilità, ma ha sempre ritenuto di non partecipare». Claudio Filippucci, Tommaso Foti-20vicesindaco di San Rocco al Porto, risponde sui social alle “provocazioni” (la chiusura del ponte di Po) del deputato e consigliere comunale di Fratelli d’Italia Tommaso Foti. Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, l’onorevole ha lamentato l’esclusione di Piacenza dalle opere di compensazione per l’allargamento del centro commerciale Auchan (quasi un raddoppio della superficie), il problema della viabilità (visto l'afflusso di più clienti) e alcune clausole fissate dagli enti locali nei confronti della società francese, come l’assunzione equamente divisa a metà tra soli san rocchini e lodigiani. In pratica un residente del comune di Piacenza non può essere tra i nuovi assunti – si pensa a 450 nuovi posti di lavoro nei prossimi anni – degli spazi commerciali attualmente in costruzione. 

«Noi alle conferenze di servizio – osserva Filippucci rispondendo ad alcune osservazioni sui social dell’ex consigliere comunale Marco Colosimo, che ha condiviso le critiche mosse da Foti - come comune di San Rocco abbiamo messo i nostri paletti, come ha fatto la provincia di Lodi e la Regione Lombardia. Unici assenti (ma non perché non invitati) il comune di Piacenza e la sua Provincia». Filippucci ribalta anche la prospettiva. «Quando è caduto il ponte di Po – aggiunge il vicesindaco - molti piacentini dissero che si poteva anche farne a meno per poi accorgersi che i lodigiani fanno le loro compere in città, quindi prima di sparare cazzate sarebbe utile parlare con l'Amministrazione comunale per sapere come mai non si sono presentati alle conferenze di servizio, anche se invitati».

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento