Aumento mense e servizi, il Pdl attacca: "Scelte errate"

Il Pdl, con Civardi e Tassi, attacca la giunta Reggi sul paventato aumento delle tariffe dei servizi comunali, a partire dalle mense: "Propaganda sui tagli del governo per mascherare aumenti frutto di scelte errate"

"Tanto tuonò che piovve. E sui bilanci delle famiglie piacentine piovono nuovi rincari dei servizi comunali. I due mesi di propaganda di Reggi e della sua giunta sui tagli del governo servivano, come immaginavamo, a preparare l'aumento dei servizi sociali che puntualmente sarà contenuto nel bilancio 2011 dell'amministrazione di sinistra".

PROPAGANDA - Prende posizione il Popolo della Libertà dopo aver appreso delle prime indiscrezioni sul bilancio 2011, in particolare sul paventato aumento delle rette delle mense scolastiche, che viene fortemente criticato dai consiglieri comunali Marco Tassi e Marco Civardi. "E' indubbio che la propaganda del sindaco e degli assessori di questi mesi contro il governo e i presunti tagli non avevano altro scopo se non celare decisioni che sono solo e soltanto loro, che sono frutto di elaborazioni politiche autonome e tipiche della sinistra e che sono conseguenza anche di un continuo spreco di denaro pubblico di questi anni, che ieri hanno coperto con l'aumento dell'Irpef, oggi con quello delle rette delle mense nelle scuole".

"SPESI SOLDI PER INIZIATIVE INUTILI" - "L'amministrazione - spiegano Tassi e Civardi - in questi anni ha sprecato denari per interventi sbagliati, che in molti casi sono stati fatti e rifatti, come il selciato di Piazza Cavalli o la Caorsana; ha finanziato agenzie di sviluppo, come quella del Quartiere Roma, o cooperative per iniziative inutili e deleterie, come il parcheggio a pagamento delle biciclette alla stazione. E dopo tutto questo viene a chiedere alle famiglie piacentine di pagare di più per le mense dei propri figli o ai pendolari di pagare per lasciare la propria bici in stazione, che altrimenti verrà rimossa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"FESTIVAL DIRITTO SOLO SPOT" - "Non possiamo accettare - concludono i due consiglieri del Popolo della Libertà - che un'amministrazione comunale privilegi interventi spot e propagandistici, come il Festival del Diritto, al benessere dei cittadini che dovrebbe amministrare, vessandoli economicamente nei loro servizi essenziali. Per questo, se nel bilancio che andremo a discutere entro la fine dell'anno troveremo conferma di questo aumento delle tariffe delle mense, presenteremo immediatamente un emendamento soppressivo, spigando alla Giunta come, attraverso l'eliminazione di quali spese inutili e senza toccare le tasche dei piacentini, si potrà avere il medesimo conto economico previsto da questa improvvida decisione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

  • Coronavirus, quindici nuovi casi in un giorno a Piacenza e un decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento