Martedì, 16 Luglio 2024
La nota

Autonomia, Rancan (Lega): «Presentati 1.307 emendamenti contro il referendum abrogativo»

Il consigliere regionale: «Sorpresi e delusi per la recente retromarcia del Partito democratico e del presidente dimissionario Bonaccini»

«Abbiamo appena presentato 1.307 emendamenti». Così Matteo Rancan, capogruppo in Regione e segretario della Lega Emilia, ha ribadito con forza l'opposizione della Lega al referendum per l'abrogazione della legge sull'autonomia differenziata.

«La discussione generale a questa ora tarda è cruciale perché l'autonomia è un tema che ci ha sempre contraddistinto – ha affermato Rancan – in quanto l'autonomia dei territori, sia in termini di gestione, finanziaria e dei servizi, è uno dei capisaldi della nostra azione politica».

Rancan ha ricordato come la Lega abbia sempre sostenuto la necessità di una maggiore autonomia per la Regione Emilia-Romagna, evidenziando che il percorso verso l'applicazione dell'articolo 116 della Costituzione sia stato condiviso e approvato anche dal presidente Bonaccini. «Eravamo qui quando abbiamo votato tutti insieme nel 2018 a favore dell'avvio delle trattative con il governo centrale. Ricordo anche che questo percorso è stato utilizzato come caposaldo della campagna elettorale del presidente Bonaccini nel 2020».

Il capogruppo della Lega ha espresso sorpresa e delusione per la recente retromarcia del Partito democratico e del presidente dimissionario Bonaccini. «È imbarazzante che oggi siate corresponsabili di un'azione politica che potrebbe portare a stanziare risorse ingenti per un referendum che mira a bloccare un'opportunità storica per la nostra regione».

Per dimostrare la loro ferma opposizione, la Lega ha presentato 1.307 emendamenti alla proposta di indizione del referendum. «Ringrazio tutti i collaboratori del Gruppo Lega che hanno lavorato incessantemente per proporre questi emendamenti, insieme al Gruppo Rete Civica, al Gruppo Misto e al Gruppo Indipendente. Questa è una battaglia di democrazia».

«L'autonomia differenziata rappresenta una straordinaria opportunità per l'Emilia-Romagna. Non possiamo permetterci di scherzare con la vita dei cittadini, ritardando o abrogando una riforma che potrebbe migliorare significativamente la gestione delle risorse locali. Oggi, parlare di autonomia in modo forte e deciso è dare ancora una speranza alla nostra regione. La Lega difenderà l'autonomia differenziata fino alla fine, perché questa è una battaglia fondamentale per il futuro della nostra comunità», ha concluso il capogruppo e segretario Lega Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia, Rancan (Lega): «Presentati 1.307 emendamenti contro il referendum abrogativo»
IlPiacenza è in caricamento