rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica

Bassi (Sel), «Noi stiamo dalla parte della maggioranza»

La crisi tra l’Amministrazione comunale e “Sinistra per Piacenza” continua. Sinistra Ecologia e Libertà ribadisce però il suo appoggio alla giunta Dosi

«In relazione alla notizia apparsa su gli organi di stampa – spiega Roberto Bassi di Sel - relativa alle dimissioni dell’assessore Rabuffi  e del dibattito sviluppatosi  in seno al consiglio comunale, riteniamo come “Sinistra Ecologia e Libertà” di chiarire la nostra posizione, che già in altre occasioni espressa è quella di chi mette i programmi di governo in primo piano. Vogliamo ricordare che la vittoria del centro sinistra, e l’elezione dell’attuale sindaco Paolo Dosi, ha visto la nostra partecipazione attiva in seno alla lista “Sinistra per Piacenza”.

Alcune forze della suddetta lista hanno in modo autonomo e pienamente legittimo, deciso che erano venuti meno i presupposti per condividere l’attuale governance della città, dichiarando di uscire dall’attuale maggioranza. Come atto conseguenziale l’assessore Rabuffi si dichiara dimissionario, riconoscendosi espressione politica di chi ha deciso di interrompere questo cammino.

Sinistra Ecologia e Libertà Piacenza ha già evidenziato le criticità rispetto al programma di governo che l’alleanza si era data in campagna elettorale e che per rispetto a chi ci ha votato andrebbe perlomeno perseguita, detto questo non è certo andare sull’Aventino la soluzione del problema, anzi crediamo che la permanenza in giunta di una persona qualificata e appassionata come Rabuffi servirebbe a conseguire gli obbiettivi prefissati. Non ci piace la piega presa nel dibattitto in aula del tipo, l’assessore spetta a noi, ribadiamo con forza che la discussione la si fa sui contenuti e sul programma, sulle competenze, chi e di chi, non ha nessuna importanza.

Ricordando a tutti che le scelte in questione fanno capo al Sindaco, chiediamo che chiunque venga designato, sia espressione della volontà popolare che ha premiato il programma in tutte le sue declinazioni. A tal riguardo vale ricordare alcune tematiche, il capitolo riguardante l’acqua pubblica, la destinazione delle aree militari, l’istituzione del registro delle unioni civili e visto che l’assessorato in questione aveva la delega la lavoro, la tragica situazione occupazionale a Piacenza e provincia dove non passa giorno senza la notizia di chiusure di realtà produttive.

Come Sinistra Ecologia e Libertà abbiamo scelto di appoggiare l’attuale maggioranza e non intendiamo venir meno ai nostri impegni, presi in particolar modo con chi ci ha votato. Vogliamo inoltre ricordare che coerentemente con quanto detto, anche a livello regionale, pur con tutte le criticità note, Sinistra Ecologia e Libertà ha scelto di essere forza di governo esprimendo due consiglieri regionali.  Presto si presenteranno a Piacenza ed in piena collaborazione con l’amministrazione locale sono e saranno una risorsa del territorio»

                                                            

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassi (Sel), «Noi stiamo dalla parte della maggioranza»

IlPiacenza è in caricamento