Baule di Verdi, Sforza Fogliani: «Sforzo corale della comunità per impedire il passaggio a Parma»

Il caso era stato sollevato dalla Banca di Piacenza: le autorità locali si sono impegnate per impedire che il baule finisse a Parma

«La decisione unanime della Commissione cultura della Regione costituisce un importante passo avanti per la restituzione a Piacenza delle carte di Verdi contenute nel famoso baule conservato nella sua villa di Sant’Agata». Lo dichiara il Presidente del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza Corrado Sforza Fogliani. «Con un esaustivo articolo sul suo notiziario, la Banca di Piacenza ha per prima sollevato il caso delle carte inedite di Verdi portate a Parma. La prospettiva del loro ritorno nel territorio piacentino è ora più concreta, ma non bisogna assolutamente demordere e dare per scontato il fatto. I colpi di coda della burocrazia ministeriale sono dietro l’angolo. Alla tempestiva denuncia della Banca locale ha fatto seguito uno sforzo corale della nostra comunità per ottenere un risultato che invertirebbe la secolare tendenza, iniziata con le statue di Veleia e il trasferimento a Napoli della quadreria farnesiana: s’è battuto per ottenere il risultato il Comune di Piacenza, in primis, con il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore alla cultura Massimo Polledri, così come nello stesso senso s’è subito attivato in Regione il consigliere Tommaso Foti coinvolgendo la collega Katia Tarasconi ed altri. Altrettanto è stato rilevante il contributo dei consiglieri “Liberali” in Comune, Antonio Levoni e Gian Paolo Ultori. Conseguire con certezza il risultato, unitamente a quello di dedicare a Verdi la frazione di Sant’Agata che lo stesso scelse per vivervi dopo che non aveva invece scelto dove nascere, costituirà un altro importante passo che dimostrerà che Piacenza intende invertire la via della rinuncia e della rassegnazione perseguita da più tempo unitamente alla sottomissione a direttive accentratrici a tutto nostro danno». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento