Bilancio 2009: approvato ieri in Provincia, vuoti i banchi dell'opposizione

Il Consiglio comunale approva il bilancio 2009 ma l'opposizione (Pdl) abbandona i banchi. Per la maggioranza il Pdl “non ha niente da dire” e intanto si bocciano i 13 ordini del giorno proposti dalla Lega Nord

L'opposizione diserta il Consiglio esattamente come aveva minacciato di fare. Il motivo del contendere è il bilancio preventivo 2009, poi approvato in aula con 13 voti favorevoli. Le controversie fra maggioranza e opposizione sull'impiego del denaro pubblico non sono state appianate e allora il Pdl alza i tacchi e lascia i banchi.

La maggioranza accoglie con sdegno la mossa del Popolo delle Libertà. C'è chi parla di fuga dalle proprie responsabilità, chi lascia intendere che il Pdl non ha niente da dire, per questo diserta una riunione così importante.
Vincenti (Misto): va bene pensare a un bilancio virtuoso, ma non perdiamo d’occhio le esigenze del territorio

Fatto sta che al centrodestra non va bene il prospetto di amministrazione per il nuovo anno. Non va bene l'imposta di trascrizione Rc auto che è troppo alta, non va bene l'uso (o il disuso) di alcuni immobili di proprietà della provincia, come l'ex casa Beltrami. Sono le parole di Massimo Dosi, Lega Nord Padania che smonta punto per punto il documento presentato dalla maggioranza. E in sede di votazione, gli ordini del giorno proposti dalla Lega, sono stati tutti bocciati.

Per la maggioranza, invece, questo è un bilancio 2009 che può far bene, anche se Vincenti (Misto), presidente alle Politiche di Programmazione e Infrastrutture, ha ammonito: “Va bene pensare a un bilancio virtuoso, ma non perdiamo d’occhio le esigenze del territorio”.

Per il prossimo anno sono previsti: la tangenziale sud-ovest, i contributi alle Comunità Montane, gli investimenti sul patrimonio della scuola. Secondo quanto riferisce l'Ufficio Stampa di via Garibaldi, il bilancio 2009 chiude ad 80 milioni di euro e sconta, quest'anno ancor più che negli anni precedenti, la riduzione sia delle entrate delle imposte provinciali, soprattutto a causa della crisi, sia dei finanziamenti da Stato e Regione. Lo ha spiegato nel suo intervento illustrativo l'assessore provinciale alle politiche patrimoniali e finanziarie Mario Spezia.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento