Pd, Bisotti: «Nessun accordo con il centrodestra in Alta Val Tidone»

Il segretario provinciale respinge le accuse della consigliera comunale di Ziano Sabrina Silva sui presunti accordi con il centrodestra nel comune di Alta Val Tidone

Silvio Bisotti

Non tarda ad arrivare la presa di posizione del Partito Democratico a livello provinciale in merito alle dichiarazioni della consigliera comunale di Ziano Sabrina Silva. L’esponente valtidonese ha accusato il Pd di aver preso accordi con le liste del centrodestra nel neonato comune di Alta Val Tidone, che andrà al voto il prossimo 10 giugno per le sue prime Elezioni Comunali. A Silva risponde ora il segretario provinciale del Pd Silvio Bisotti. «Viste le sorprendenti e surreali affermazioni della consigliera comunale di Ziano Sabrina Silva – spiega Bisotti - la segreteria provinciale del Pd si vede costretta ad intervenire a fronte anche di continui attacchi al Pd che la stessa ha continuamente esternato tramite i social media. Smentiamo radicalmente il contenuto delle dichiarazioni della Silva a IlPiacenza. Nessun accordo è infatti stato preso con le liste di centrodestra in Alta Val Tidone. Se la signora Silva oltre che definirsi del Pd, pur non essendo iscritta dal 2016, ed essere così disinvolta ed autoreferenziale sui Facebook fosse disponibile a praticare le regole e i luoghi che il partito si è dato per confrontarsi ed assumere le proprie scelte avrebbe potuto capire meglio quanto avvenuto in questi mesi su quel territorio. Stia comunque tranquilla che, anche senza il suo consiglio, l'elettorato di centro sinistra saprà scegliere e valutare la candidatura e la lista più idonea ad amministrare l'Alta Val Tidone e più vicina ai proprio valori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

Torna su
IlPiacenza è in caricamento