rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Politica

Bocciodromo, il centrosinistra: «La società che ha vinto la gara ha stipulato il contratto?»

La minoranza a Palazzo Mercanti incalza nuovamente sull’impianto del Facsal: «Area in degrado, siamo preoccupati dal silenzio del Comune sull’assegnazione del bando». Gestione vinta dalla “Baronetto Srl” per i prossimi 14 anni, ma ritardi sulla consegna della documentazione necessaria

L’area del bocciodromo del Facsal era stata assegnata per i prossimi quattordici anni alla società “Baronetto Srl” di Podenzano. Lo hanno comunicano gli uffici del Comune di Piacenza e l’assessore Stefano Cavalli al consigliere Roberto Colla (Piacenza Oltre), che da tempo segue le vicende dell’impianto, rimasto chiuso per tutta l’estate 2021. L’aggiudicazione definitiva sarebbe avvenuta il 30 luglio: la società podenzanese ha presentato l’offerta economica più vantaggiosa per il Comune, addirittura presentando una proposta di canone del 500% superiore rispetto al canone di partenza della gara (dai 3mila euro chiesti è arrivata un’offerta di 15mila). Il 2 agosto è stata comunicata alla società l’aggiudicazione definitiva. La società doveva, dopo, presentare tutta la documentazione necessaria per la stipula del contratto: Fideiussioni, spese contrattuali, polizze assicurative e documenti vari. Il 6 settembre è però scaduto il termine per la stipula del contratto e la società non ha consegnato quanto richiesto. Ha invece chiesto una proroga al 30 settembre.

«Il silenzio celato sull’assegnazione del bando del bocciodromo – commenta il centrosinistra che siede tra i banchi di minoranza a Palazzo Mercanti - ci preoccupa. Ad oggi, 2 ottobre, non si è saputo nulla sulla presentazione della documentazione richiesta dal Comune al vincitore del bando, come da risposta all’interrogazione di Roberto Colla. Siamo consapevoli del fatto che dovranno incominciare sicuramente dei lavori di ristrutturazione nella speranza che l’intero complesso possa riaprire nella prossima primavera, sia per gli amanti del gioco delle bocce, sia per chi voleva socializzare in quel luogo giocando a carte. Quell’area, intanto, versa in uno grave stato di degrado».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciodromo, il centrosinistra: «La società che ha vinto la gara ha stipulato il contratto?»

IlPiacenza è in caricamento