Continua la "crociata" anti-nucleare di Boiardi: Franceschini testimonial

Anche l'ex segretario del Pd, Franceschini, è diventato un volto della campagna anti-nucleare del consigliere provinciale Boiardi, con il vino "Prima firmi, poi brindi". Boiardi, poi, sarà a Roma per il coordinamento "No nucleare"

L'altro giorno a Cremona, il capogruppo del Partito democratico alla Camera Dario Franceschini ha inaugurato la festa del Pd presentando la mostra sulla storia della centrale nucleare di Caorso realizzata dal consigliere provinciale Gianluigi Boiardi (Nuovo Ulivo) nell'ambito della campagna contro il ritorno all'energia nucleare. Per l'occasione, Franceschini è stato testimonial tra il pubblico della campagna "Prima firma, poi brindi", contro la riapertura delle centrali atomiche. Martedì 13 luglio, sempre all'interno della festa del Pd, alle 21, si terrà il dibattito sull'importanza delle fonti rinnovabili. Dibattito cui parteciperanno, oltre al sindaco di Viadana e dei Comuni del medio Po, il consigliere Boiardi, Gianluigi Ziliani e Legambiente Piacenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ROMA - Nella foto, Franceschini con la bottiglia di Gutturnio antinucleare della Cantina "Molinelli" di Seminò di Ziano Piacentino. Il consigliere Gianluigi Boiardi, poi, oggi, lunedì 12 luglio, sarà a Roma per la riunione operativa del Coordinamento nazionale "No nucleare, Si' alle energie rinnovabili" presieduto da Alfiero Grandi. Il 7 giugno scorso, infatti, il coordinamento ha depositato in Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare che, oltre al risparmio, ha l'obiettivo di rispettare il 20-20-20 europeo entro il 2020 con un forte sostegno alle energie da fonti rinnovabili e, se possibile, fare meglio. In tutti i consumi energetici: civili, industriali, trasporti, non solo per il 20% di elettricità. Questa proposta di legge sarà sottoposta ai cittadini chiedendo di sostenerla, per farla arrivare in parlamento e rilanciare iniziative forti grazie al largo e unitario schieramento che la propone. I giorni di distribuzione del materiale informativo, nonché le date dei banchetti per la raccolta delle firme saranno comunicate in questi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento