Borgotrebbia, Fiazza: «Riqualificare il pattinodromo»

L'intervento del consigliere comunale del Partito Democratico

«In trent’anni non si è mossa un foglia: il pattinodromo di Borgotrebbia è in perenne stato di abbandono e incuria». A sollevare il caso è il consigliere comunale Christian Fiazza, che è nato e cresciuto in zona. «Da ragazzo venivo qua a giocare a calcio, organizzavamo le partite tra Tobruk e via XXI Aprile. E questa piccola area asfalta - teoricamente destinata agli sport di strada - nel tempo è rimasta intrappolata nella dimenticanza generale». «Destra, sinistra e centro, tutti gli schieramenti che si sono succeduti a Piacenza, non hanno asfaltato e sistemato il perimetro collocato nel parco di via Trebbia, di fronte all’attraversamento pedonale che porta alla scuola elementare XXV Aprile. In buone condizioni permetterebbe a tanti appassionati di allenarsi sul pattinaggio a rotelle e discipline affini, nonché di valorizzare lo sport, lo svago e l’aggregazione. Nella realtà, però, rischia di diventare un ricettacolo di degrado, come denunciano da tempo i residenti del quartiere. Auspico - conclude Fiazza, che ha presentato anche un’interrogazione sul tema - che l’Amministrazione comunale riqualifichi il pattinodromo, possibilmente in tempi brevi in vista della primavera, quando le temperature apriranno le porte al ritorno dei giovani nei giardini. Sarebbe un intervento poco costoso e importante per Borgotrebbia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento