rotate-mobile
Politica

C’è la lista di Sforza: candidati Anelli, Levoni, Putzu, Saccardi e Giardino

L’assemblea dei Liberali approva la lista: «Tanti giovani e il 40% di donne». Candidato anche Antonino Coppolino, non c’è Massimo Polledri: «Rimango nella Lega ma non restituisco la tessera dell’associazione»

Si apre con il “razdur” della Famiglia Piasinteina Danilo Anelli la lista “Liberali piacentini-Terzo polo” che correrà alle prossime elezioni amministrative per il Comune di Piacenza con Corrado Sforza Fogliani candidato sindaco.

La lista dei nominativi (in ordine alfabetico) è stata approvata ieri sera nel corso di una affollata assemblea che si è tenuta nella sede di via Cittadella. La lista non è stata annunciata completamente: l’associazione dei Liberali, tramite un comunicato, fa sapere solo alcuni dei suoi membri. Inoltre non è ancora noto se la lista in questione sarà l'unica o meno a sostegno di Sforza. 

ALCUNI NOMI DELLA LISTA

«Una squadra che si caratterizza – spiegano i Liberali - per un buon numero di giovani sotto i 30 anni (con i giovanissimi Alessio Rizzo e Beatrice Liguori, studenti rispettivamente di 19 e 20 anni). Tra gli under 30 anche Omaima Bentalab, ventiquattrenne di origini marocchine nata in Italia, diplomata in lingue, interprete e studentessa universitaria alla Cattolica. La rappresentanza femminile all’interno della lista sfiora il 40%».

Tra i candidati, educatori come Francesco Mastrantonio, professionisti (gli avvocati Antonino Coppolino, presidente dell’Associazione Liberali, Paolo Giorgi, Camillo Bongiorni), i consiglieri comunali uscenti Antonio Levoni (Liberali Piacentini), Michele Giardino (Buona Destra), Mauro Saccardi, l’ex assessore Filiberto Putzu (Piacenza al centro). In lizza anche Enrico Carini dell’Officina delle idee e Marco Elisj (Rinascimento Sgarbi).

NON CI SARA’ MASSIMO POLLEDRI

Non sarà della partita Massimo Polledri: lo ha annunciato egli stesso intervenendo all’assemblea: «Non mi candido - ha precisato - perché mantengo la speranza di cambiare le cose restando all’interno del mio partito di appartenenza, la Lega, ma non intendo restituire la tessera dei Liberali, come mi era stato formalmente e pubblicamente suggerito, in quanto ritengo ci sia bisogno di chi si occupi seriamente della difesa della libertà, come fa questa associazione, alla quale va reso merito». Polledri ha quindi espresso stima nei confronti del candidato sindaco Sforza Fogliani, «un valore aggiunto per Piacenza se siederà tra i banchi del Consiglio comunale».

SFORZA: «C’E’ ENTUSIASMO»

Candidato sindaco che nel suo intervento ha ringraziato - oltre a Polledri per le sue parole - i consiglieri comunali e alcuni avvocati che si sono prestati per l’autenticazione delle firme, un’operazione, quella della loro raccolta, che si è risolta in tempi più rapidi di quello che ci si aspettava. «La gente è venuta con entusiasmo a firmare nella nostra sede. Abbiamo avvertito in tante persone che ci hanno avvicinato - ha spiegato Sforza - un senso di liberazione alla notizia della nostra partecipazione diretta alla consultazione elettorale, che ha risvegliato la volontà di essere protagonisti della vita democratica in cittadini che non sarebbero andati a votare. Possiamo dire che siamo entrati nell’agone politico come un sasso nello stagno».

«Ci presentiamo - ha proseguito il candidato sindaco liberale - come persone che non vivono di politica e per la politica. Non abbiamo lanciato né promesse né modi vari per convincere, ma ripassato le idee dei nostri progenitori. I principi liberali valgono oggi tanto più si cerca di metterli da parte. Rivendichiamo la validità del confronto delle idee e la validità del nostro pensiero. In Consiglio comunale saremo le sentinelle della libertà, un valore che crea anche benessere e progresso e che è sempre in pericolo, anche in tempi, come gli attuali, in cui si cerca in modo subdolo di condizionarlo. Dobbiamo rivendicare per la nostra città quello che può essere rivendicato, in considerazione del fatto che Piacenza ha subìto, in questi anni, spoliazioni una dopo l’altra».

Il candidato sindaco Corrado Sforza Fogliani sarà presente, tutti i giorni a partire da oggi, festivi compresi, all’Associazione Liberali di via Cittadella 39, alle 16. I cittadini che desiderano incontrarlo sono invitati a recarsi in sede entro le 16,30.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C’è la lista di Sforza: candidati Anelli, Levoni, Putzu, Saccardi e Giardino

IlPiacenza è in caricamento