Cacciatore e Ghisoni (LeU): «Rimettiamo in circolo la passione politica dei tanti delusi»

Parte dalla sede di via Roma la campagna elettorale di “Liberi e Uguali” per le Politiche: «Ripartiamo da ciò che è scritto nella Costituzione su sanità pubblica, tutela del risparmio e fiscalità. Quando la sinistra smette di fare il suo mestiere, qualcun altro come Casapound si inserisce nelle periferie e questo è un problema»

Francesco Cacciatore e Alessandro Ghisoni

La sede di via Roma di “Liberi e Uguali” saluta l’inizio della campagna elettorale della lista a sostegno di Pietro Grasso. I due candidati – Francesco Cacciatore nel collegio uninominale della Camera e Alessandro Ghisoni in quello del Senato -, si sono incontrati con iscritti e simpatizzanti della compagine che ha riunito Mdp-Articolo Uno, Sinistra Italiana e Possibile. Alla presentazione dei due candidati erano presenti anche il senatore Maurizio Migliavacca, l’ex consigliere regionale Nino Beretta e tanti protagonisti della sinistra piacentina che hanno abbandonato il Pd per dare vita a questa nuova esperienza politica insieme a Pier Luigi Bersani. «C’è la necessità di cambiare registro – ha detto Francesco Cacciatore, ex vicesindaco di Piacenza - in questo Paese. Le politiche portate avanti fino ad oggi ci hanno portato a questo punto. Ci vuole un grande piano di investimenti, per poi chiedere flessibilità in Europa, invece che dare bonus a pioggia senza guardare ai redditi. Vogliamo mettere in campo una sinistra di governo in grado di dare risposte, soprattutto a quelle persone di centrosinistra che si sono allontanate, negli ultimi anni, dalla politica. Dobbiamo rimettere in circolo la passione di tanti che sono rimasti delusi». «Il programma nostro – ha aggiunto Ghisoni, ex sindaco di Podenzano - è la Costituzione. I politici si sono spesi poco per i 70 anni della costituzione, ma è scritto tutto lì, in un testo di 70 anni fa scritto dai padri costituenti. Lì c’è scritto chiaramente cosa dovrebbe essere la sanità pubblica, la tutela del risparmio, la progressività del sistema tributario. Vedremo se le promesse degli altri candidati del mio collegio – ovvero “la signora Gazzolo” e il candidato del centrodestra - saranno costituzionali. Liberi e Uguali è nato perché avevamo bisogno di persone che volevano mettersi in gioco. Perciò abbiamo deciso di dare discontinuità a quel sistema che pensava di rappresentare la sinistra e il campo progressista in una certa maniera. Avete ora una proposta nuova che si chiama Liberi e Uguali, che non fa promesse e regalie elettorali. Renzi era partito con cento progetti per l’Italia e credevo molto in lui, un progetto lo avevo presentato io stesso alla Leopolda tanti anni fa, e ora riparte con altri cento passi per il Paese. Abbiamo bisogno di serietà e valori, persone che rappresentino questi valori nella loro vita professionale, politica e amministrativa. Chiedo agli elettori di guardare ai curriculum dei candidati».

Curioso che Ghisoni troverà come sfidante Paola Gazzolo, con cui era candidato in “tandem” alle Regionali del 2014 sotto il simbolo del Pd. «È il destino della vita – risponde Ghisoni -, magari riprendiamo quella discussione che c’era tra noi interrotta bruscamente». «Se la politica fosse così tarata sui sondaggi – precisa Cacciatore - non ci sarebbe bisogno neanche di votare. Ci saranno sorprese, vedrete. I sondaggi ad esempio non avevano mai detto che la riforma costituzionale sarebbe stata così largamente bocciata». “Liberi e Uguali” si è ritrovato nella sede di via Roma, aperta da pochi mesi. Nel pomeriggio del 3 febbraio Piacenza vedrà l’apertura di un’altra sede politica: Casapound. «Noi andiamo dicendo da parecchio tempo – spiega Cacciatore – che, quando la sinistra smette di fare il suo mestiere, qualcun altro si inserisce nelle periferie per provare a risolvere i problemi. Casapound che arriva in una città medaglia d'oro per la Resistenza è però un problema. Oggi sarò presente all'iniziativa di protesta e soprattutto andrò a rinnovare la tessera dell'Anpi: chi non ce l'ha è utile che si iscriva, per tenere vivi questi ideali, ovvero i valori fondanti della democrazia e della Repubblica italiana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento