Cadeo e i servizi comunali: tariffe congelate da sei anni

La soddisfazione del sindaco Marco Bricconi

Marco Bricconi

«Dal 2012 le tariffe dei nostri servizi comunali sono rimaste invariate e così resteranno per l'intera durata del 2018» - dichiara Marco Bricconi, primo cittadino di Cadeo, in seguito alla delibera fatta nei giorni scorsi -. «Questo significa che da ben 6 anni la nostra Amministrazione si sta spendendo in uno sforzo economico per andare incontro a famiglie, singoli cittadini e anziani».

Tariffe bloccate per i servizi scolastici: «Buono pasto a 5 euro per tutti (anche quelli consegnati a domicilio agli anziani), 360 euro il trasporto scolastico scuola infanzia, 340 euro della primaria  e 380 euro per la secondaria di primo grado - ha spiegato il vicesindaco Marica Toma - inoltre anche per quest'anno solo 50 euro annuali per il servizio di pre scolastica. Sul nostro territorio vi è anche  un prezioso servizio gratuito, possibile grazie a volontari, e a disposizione delle famiglie degli alunni della scuola primaria: il pedibus».

Confermate anche le quote di servizi legati alle attività delle società sportive calmierate dal Comune di Cadeo: dalla piscina al noleggio orario del campo da tennis, passando per quello del palazzetto dello sport. «Anche le tariffe del nostro Centro Diurno  e degli appartamenti dedicati agli anziani non sono state modificate - ha concluso il sindaco Bricconi -; segno dell'attenzione e della sensibilità che desideriamo manifestare ad una delle fasce deboli della comunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento