Politica / Cadeo

Cadeo, la minoranza: "Dall'amministrazione impegno per ricordare con continuità le vittime delle Foibe"

Lo chiedono con un interrogazione i consiglieri di Rinnoviamo Cadeo: "Coinvolgere scuola e cittadini: chi nega o chi non ricorda è complice dell'accaduto"

"Supportare le attività delle istituzioni culturali, delle associazioni con eventuale sede nel territorio comunale, degli Enti locali e degli Istituti scolastici in occasione del “Giorno del Ricordo; coinvolgere la cittadinanza; programmare e sostenere, con continuità ed in collaborazione con le istituzioni scolastiche locali, attività di informazione circa i tragici eventi che hanno coinvolto gli italiani di Istria, Fiume e Dalmazia in tutte le scuole di qualsiasi ordine e grado all’interno del territorio comunale; contribuire alla diffusione della conoscenza della tragedia delle Foibe e del rispetto per le relative vittime.
Lo chiedono i consiglieri del gruppo di minoranza Rinnoviamo Cadeo all'amministrazione comunale". 
"Ricordare quei padri di famiglia fucilati e quelle madri che hanno sentito le urla delle figlie mentre venivano violentate, è un nostro dovere. Ricordare le persone i cui corpi venivano avvolti da un filo spinato, gettati in fosse profonde e lasciati morire lentamente, è un nostro obbligo morale. E' necessario ricordare avendo la consapevolezza che tutto ciò può riaccadere, ed è per questo che la memoria non deve essere superficiale: bisogna essere a conoscenza non solo dei fatti meramente storici, ma anche delle condizioni che hanno portato all'eccidio, dei metodi comunicativi (e cioè come, in alcuni casi, le persone sono state convinte ad ammazzare i propri vicini di casa), dei sentimenti che hanno spinto ad atti così brutali. Dobbiamo abituare, i ragazzi in particolare, ad immedesimarsi nell' altro. Questo vale per qualsiasi strage avvenuta nella storia, non solo per le Foibe. Quanto accaduto tra il 1943 e il 1945 in Istria e Dalmazia in particolare, è ancora oggi conosciuto da pochi e talvolta anche negato. Ma chi nega, o chi non ricorda, è complice dell'accaduto. Noi chiediamo all'Amministrazione di ricordare e di far ricordare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadeo, la minoranza: "Dall'amministrazione impegno per ricordare con continuità le vittime delle Foibe"
IlPiacenza è in caricamento