Callori (Fi) su Atersir: «Aumenti non giustificati da investimenti»

Intervento di Fabio Callori - Vice Coordinatore Vicario di Forza Italia - regione Emilia Romagna a seguito dell'aumento delle tariffe dell'acqua da parte di Atersir

Intervento di Fabio Callori – Vice Coordinatore Vicario di Forza Italia – regione Emilia Romagna a seguito dell’aumento delle tariffe dell’acqua  da parte di ATERSIR.

“L’aumento delle tariffe dell’acqua che ATERSIR (Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e rifiuti) ha deliberato per l’anno in corso è stato deciso senza il minimo coinvolgimento neppure delle associazioni di consumatori che, preventivamente, avrebbero potuto esprimere le proprie considerazioni e manifestare la contrarietà a questi rincari che gravano, ancora una volta, sui cittadini. Negli anni scorsi, gli amministratori locali, in occasione della soppressione da parte della Regione  delle  ATO, l’ente che gestiva  acqua e rifiuti a livello locale e della conseguente nascita di ATERSIR gestita  a livello regionale mostrarono disappunto, consci che questa trasformazione avrebbe avuto, come conseguenza, esborsi notevoli  a carico dei budget familiari. Aumenti non giustificati da investimenti o da positivi riscontri per gli utenti, ma  unicamente dettati da adeguamenti tariffari a livello regionale per  “meri” equilibri di bilancio.

E’ opportuno che i piacentini sappiano che ATERSIR regionale è rappresentata da tutti i Sindaci dei capoluoghi di provincia;   è evidente  quindi che l’interesse del Primo Cittadino di Piacenza per la sua comunità è minimo  se accetta,  con silenzioso benestare, gli aumenti deliberati. Occorre un metodo di governo  serio e chiaro  che ponga realmente i cittadini e le famiglie al centro di ogni scelta politica. Ancora pochi mesi e poi i piacentini potranno finalmente esprimersi e decidere chi porre alla guida dell’Amministrazione della Città. Forza Italia  è pronta a lavorare con energia e solerzia per il prioritario bene della sua Comunità.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento