menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Bricconi (immagine di repertorio)

Marco Bricconi (immagine di repertorio)

"Cambia Cadeo" incontra i cittadini: «Aiutateci a costruire il Comune che vorreste»

Marica Toma, vicesindaco: «E' necessaria la collaborazione di tutti per riuscire a conoscere la realtà che ci circonda, per poter agire in modo efficace e migliorare la nostra vita»

«Perché siamo qui? Abbiamo iniziato un percorso cinque anni fa, e vogliamo rimetterci in gioco per continuare - ha sottolineato Marco Bricconi - ma vogliamo che il nostro progetto sia espressione dei desideri dei cittadini, sia frutto di una condivisione con i cittadini». Così ha preso il via il primo incontro della lista civica Cambia Cadeo, guidato da Marco Bricconi, sindaco in carica dell'amministrazione comunale di Cadeo. Una prima serata di confronto e dialogo con i cittadini è avvenuta a Fontana Fredda, frazione di Cadeo.

Nessun partito politico in cui identificarsi, ma apertura a tutti. Una serata dedicata ai cittadini ma che ha visto delinearsi gli obiettivi della lista civica: costruire il bene della comunità. «Noi nel 2011 abbiamo iniziato un percorso, vogliamo continuarlo aprendoci il più possibile al territorio, consolidando i progetti iniziati e accogliendo idee nuove: sì alle persone e al loro contributo. Abbiamo bisogno di una pluralità di pensiero per trovare le soluzioni migliori per il nostro Comune».

Progettando un tavolo di maggioranza. «Le scelte più importanti vengono prese in maggioranza. E allora perché non costituire un tavolo di maggioranza? - ha rivelato Bricconi - Vogliamo una varietà di pensiero per affrontare i problemi, abbiamo bisogno di idee, suggerimenti, critiche ed eventuali disponibilità: come simpatizzante oppure in lista. Ricordiamoci che un Comune piccolo è come una grande famiglia. La guida? Il buon senso».

Progettare insieme vuol dire innovare ma anche razionalizzare le (poche) risorse «E' necessaria la collaborazione di tutti, per riuscire a conoscere la realtà che ci circonda nei suoi molteplici e complicati aspetti, per poter agire in modo efficace e migliorare la nostra vita - ha messo in evidenza Marica Toma, vicesindaco di Cadeo - aiutateci a costruire il Comune che vorreste».

Alla ricerca di nuovi progetti, competenze da mettere a frutto ma non solo: «Ci sono una serie di servizi essenziali che devono essere svolti, ma bisogna svolgerli al meglio, come i rifiuti e il verde, la razionalizzazione serve per spendere meglio - ha dichiarato Donatella Amici - vengo dal mondo del lavoro privato, dove vince la velocità. Nel pubblico i tempi sono lunghissimi, per questo gli obiettivi devono essere chiari».

Cittadini così chiamati ad essere protagonisti della comunità civile: «Desideriamo che prendiate parte alla costruzione del progetto per la prossima amministrazione comunale e non unicamente che aderiate o meno ad un progetto già steso e definitivo» ha ricordato Bricconi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento