Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Fiorenzuola d'Arda

«Novità ed esperienza per essere coerenti con la nostra proposta: cambiare Fiorenzuola»

Si presenta la lista civica “Cambiamo Fiorenzuola”, area centrosinistra. Il candidato sindaco Dario Marini Ricci: «Per cambiare è necessario avere conoscenza delle cose ma anche dare uno sguardo nuovo e una prospettiva nuova alla città»

Dario Marini Ricci

Ci sono due giovani di 19 e 20 anni, tre consiglieri che attualmente siedono nei banchi della minoranza, una dipendente comunale, l’ex bibliotecario. La lista civica “Cambiamo Fiorenzuola”, area centrosinistra, «riunisce elementi di novità e di esperienza ed è coerente con la nostra proposta di cambiare Fiorenzuola». Così il candidato sindaco Dario Marini Ricci, maestro elementare di 33 anni, commenta la squadra in suo sostegno composta da Borsani Manuela, Cremonesi Chiara, Ferdenzi Cinzia, Gilardoni Giorgia, Lambri Alberto, Mainardi Nando, Marchelli Francesco, Marchetta Carlo, Mazzetta Francesco, Montanari Davide, Morsia Erica, Pastorelli Franco, Rocca Enrico, Rossini Elena, Velasquez Liliana, Zilli Virginia.

Cambiamo Fiorenzuola-4Nei giorni scorsi ilPiacenza aveva anticipato alcuni dei punti del programma elettorale. Tra questi economia e lavoro, sanità, ambiente e giovani. Temi emersi nel corso di dibattiti pubblici online, a causa della pandemia, organizzati lungo un percorso partecipato avviato alla fine dello scorso ottobre, e che ha portato poi alla decisione degli esponenti di scendere in campo come alternativa all’attuale Amministrazione “Gandolfi”. Proprio l’operato della Giunta in carica è stato più volte al centro delle dirette social di “Cambiamo Fiorenzuola”: dai disservizi nell’emergenza neve dello scorso dicembre, alla Barabasca con la costruzione della maxi logistica del freddo.

Ci sono in lista tre consiglieri comunali, Nando Mainardi (Sinistra per Fiorenzuola), Carlo Marchetta (Pd – Noi con Brusamonti) ed Elena Rossini (ex M5s) oltre a due giovanissimi, Virginia Zilli e Francesco Marchelli. Che cosa possono apportare esponenti politici da un lato e, appunto, giovani dall’altro?

«Per cambiare è necessario avere conoscenza delle cose ma anche dare uno sguardo nuovo e una prospettiva nuova alla città».

Non subito tutti sono stati d’accordo sul tuo nome: qualcuno nel Pd aveva preso inizialmente le distanze chiedendo un tavolo politico (la segretaria dem Alessandra Fanti). Come si è risolta la questione?

«C’è stata la costruzione di un percorso ma come tutti i percorsi partecipati non sono semplici. L’importante è stato trovare un obiettivo comune attorno cui stringerci e questi sono nomi che vanno bene a tutti, di cui tutti siamo entusiasti. Tra i candidati vicini al Pd ci sono Davide Montanari (tesserato) e Carlo Marchetta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Novità ed esperienza per essere coerenti con la nostra proposta: cambiare Fiorenzuola»

IlPiacenza è in caricamento