Candidato sindaco del Pd, a sorpresa Marini e Castagnola si sfilano

Colpo di scena nella scelta del candidato a sindaco: il favorito Carlo Marini abbandona la corsa. Con lui rinuncia anche lo sfidante Marco Castagnola

I due principali favoriti della corsa all'investitura di candidato a sindaco del Pd, "cadono" nel giro di poche ore. Marco Castagnola aveva visto, negli ultimi giorni, uscire dal partito alcuni dei suoi sostenitori. La minoranza dem pronta a sostenerlo si è sfaldata: un po' in "Democratici e Progressisti", un po' nel Pd. Da lui è arrivata in questi giorni la decisione di farsi da parte nella corsa verso le Amministrative che, verosimilmente, si svolgeranno nel mese di giugno. Nella giornata di oggi, un po' a sorpresa, le acque interne al partito si sono fatte ancora più agitate. Si è infatti sfilato anche l’altro favorito alle prossime Amministrative. Carlo Marini, 49enne manager di Unicredit caldeggiato dalla componente renziana (in particolare dall’ex sindaco Roberto Reggi), ha comunicato ai vertiti locali del partito il suo “passo indietro”. Non intende più proseguire il percorso verso le Elezioni.

Entrambi, sia Marini che Castagnola, hanno rinunciato per motivi personali. Marini ritiene che non ci siano le condizioni per continuare il lavoro intrapreso in queste settimane per arrivare a una candidatura condivisa. Non ci sono tutte le condizioni necessarie per continuare, con un impegno in prima persona quale la candidatura a sindaco, alle Amministrative. La segreteria del Pd, per voce di Loris Caragnano, ringrazia i due per la disponibilità data in questi mesi e per l'impegno profuso a favore di un percorso comune. «Speriamo – si limita a dire Caragnano, che conferma la decisione assunta dai due - di incrociarli ancora sul nostro cammino». Un cammino che non li vedrà però alla guida della coalizione di centrosinistra trainata dal Pd. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento