Caorso, Fabio Callori si dimette da vicesindaco

Lo stupore del sindaco Battaglia: «Dopo 15 anni di impegno politico insieme mi aspettavo di saperlo personalmente e non a una settimana dalla presentazione delle liste»

Fabio Callori

Settimane di cambiamento e novità per Fabio Callori. L’esponente di Fratelli d’Italia (ha lasciato da poco tempo Forza Italia per il partito di Giorgia Meloni) ha rassegnato le sue dimissioni da vicesindaco del comune di Caorso, dopo essere in passato anche primo cittadino per dieci anni e due mandati consecutivi. La comunicazione è arrivata questa mattina al sindaco Roberta Battaglia, sorpresa della decisione di Callori. «Con stupore ed amarezza – informa Battaglia - prendo atto con una comunicazione mandata questa mattina presso il nostro Roberta Battaglia-3Comune delle dimissioni da vicesindaco ed assessore di Fabio Callori. Dopo 15 anni insieme di battaglie politiche e percorso amministrativo condiviso mi aspettavo, almeno, di saperlo personalmente e non ad una settimana dalla presentazione delle liste per le prossime elezioni. Anche perché fino a venerdì scorso Callori stesso ha presenziato alle giunte votando a favore anche il bilancio consuntivo. Prendo, quindi, atto di un lungo percorso finito e mi preparo insieme al mio gruppo ed agli alleati di sempre alla nuova tornata amministrativa». Callori con questa mossa sembra perciò chiamarsi fuori dalla lista di Battaglia, che ha l’appoggio della Lega e di Forza Italia, per ritagliarsi un nuovo progetto in vista delle Amministrative di Caorso del prossimo 26 maggio. 

In seguito, è arrivata anche una dichiarazione da parte dello stesso Callori. «Ho depositato le mie dimissioni da vicesindaco - spiega l'ex primo cittadino - e assessore, dopo 5 anni termina la mia esperienza con l’attuale amministrazione. Cinque anni che hanno permesso di concludere positivamente opere iniziate durante i miei precedenti mandati a Sindaco rendendomi particolarmente orgoglioso nei confronti dei miei concittadini per aver portato a termine quanto promesso. Era il maggio del 2014 quando, con più di 300 preferenze personali, i cittadini hanno ritenuto di rieleggermi in Consiglio Comunale rinnovandomi stima e fiducia. Ho sempre cercato di rispondere con concretezza alle loro richieste e necessità e di essere un amministratore a servizio della comunità fiducioso nella buona politica in cui credo e che quotidianamente metto in pratica. Per correttezza ho ritenuto di portare a termine questo mandato e, nonostante gli accadimenti di questi ultimi mesi, ho deciso di proseguire ed ultimare il mio impegno. Ora è il tempo delle valutazioni personali e delle conseguenti decisioni, ma rinnovo un sincero grazie ai cittadini di Caorso e un arrivederci a presto».

Potrebbe interessarti

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

  • Ricetta della sangria, consigli per un aperitivo estivo

I più letti della settimana

  • Arrestata per omicidio a Ravenna, a Piacenza era già finita nei guai per stalking e resistenza

  • Migliaia di rotoballe divorate dalle fiamme nella notte, nel rogo muoiono anche alcuni bovini

  • Ferragosto e dintorni: come trascorrerlo a Piacenza e in provincia

  • Omicidio in piadineria a Ravenna, la coppia è di Travo

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Travolto in bici da un furgone, grave un bambino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento