menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittoria Avanzi

Vittoria Avanzi

Capo di Gabinetto, il sindaco per il suo staff sceglie Vittoria Avanzi

L’ex braccio destro di Reggi affiancherà il sindaco Barbieri in Comune, lasciando con anticipo la direzione della Fondazione Teatri. Barbieri: «Guardo alla professionalità». Arrivano le candidature per il Cda di Iren: «Valuteremo i curricula»

Il sindaco Patrizia Barbieri ha scelto il suo Capo di Gabinetto. Ad affiancare l’attività del primo cittadino fino al 2022 (ovvero per tutto il resto del mandato) sarà Vittoria Avanzi, che lascia con anticipo il ruolo di direttore della Fondazione Teatri. Già Capo di Gabinetto ai tempi del sindaco Roberto Reggi (e dirigente ai servizi sociali del Comune), ritorna a ricoprire quell’incarico, con un’Amministrazione di diverso colore politico. Sette le candidature pervenute a Palazzo Mercanti per un incarico da 70mila euro annui (poco più di trecentomila euro di spesa da qui al 2022): quattro di queste non avevano i requisiti richiesti. Da evidenziare, ancora una volta, la prevalenza femminile nei ruoli importanti del Comune e della Provincia di Piacenza. Così come per il vicesindaco e il vicepresidente della Provincia (Barbieri detiene anche la carica di presidente dell'ente di via Garibaldi), il sindaco ha optato per una donna.

Sindaco, come mai ha scelto Vittoria Avanzi? «C’è un rapporto di fiducia – è la risposta di Barbieri - Avanzi è una persona con cui si lavora bene, è molto professionale e ha grande esperienza dal punto di vista amministrativo, avendo già ricoperto un incarico all’interno dell’Amministrazione e come dirigente. Mi serve una persona efficace dal punto di vista delle risposte per le incombenze che devo svolgere. Fino ad oggi ero da sola in diverse attività».

  Reggi e Avanzi-2

Ora Barbieri richiama in Comune una figura per anni vicinissima all’ex sindaco Roberto Reggi, di centrosinistra, tanto da seguirlo nella sua segreteria anche nel suo ruolo di direttore dell’Agenzia del Demanio, a Roma. «Penso che quando uno lavora bene ed è serio nella sua professione – risponde a questa osservazione il sindaco Barbieri - è persona di “tutti”, non di Reggi. Quando una professionalità emerge, tutti la dovrebbero valorizzare. Quando c’è una persona che sa fare il suo lavoro, non si guarda ai criteri politici».

A breve l’Amministrazione dovrà anche pensare alla nomina del rappresentante del Comune di Piacenza nel Cd’A di Iren. Su questo argomento il sindaco prende ancora tempo . mentre nel centrodestra il dibattito è vivace - dopo che in commissione il consigliere dei Liberali Piacentini, Antonio Levoni, ha anche ammesso che si potrebbe confermare Barbara Zanardi, che ha alle spalle due mandati nel Cda, nominata dal centrosinistra. «Devo ancora valutare le candidature che stanno arrivando – spiega il primo cittadino -. Le valutazioni saranno in base ai curricula». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento