menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carbonext, approvata in Regione la risoluzione di Foti

Il consigliere regionale aveva chiesto garanzie sull’impianto Buzzi Unicem a Vernasca: la Regione imporrà la V.i.a. (valutazione d’impatto ambientale) sul cementificio

Si è tenuto oggi all'Assemblea Legislativa dell'Emilia-Romagna un approfondito dibattito sulle vicende d'interesse per la Val d'Arda, in ragione del progetto di Buzzi - Unicem di trasformare il cementificio che ha sede a Vernasca in un impianto in grado di produrre energia bruciando il Carbonext. Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale Tommaso Foti ha presentato una risoluzione per chiedere un forte impegno da parte della giunta a garanzia della salute dei cittadini Valdardesi. Nel dibattito sono emerse da più parti politiche forti preoccupazioni, con diverse risoluzioni dal contenuto convergente.

Nel sostenere la sua risoluzione, Tommaso Foti ha spiegato che "in un percorso amministrativo complesso che interessa più istituzioni, la Regione deve porsi con forza a tutela della salute dei cittadini", aggiungendo "chi come noi chiede di accertare i livelli di emissioni inquinanti fa un atto di buon senso e serietà che non può essere ignorato". L'esponente di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale ha ricordato che "l'iniziativa in questione, nasce a seguito del fallimento del tentativo di Buzzi di effettuare una conversione identica a quella prospettata a Vernasca in provincia di Lodi, ed è possibile solo grazie alla cornice legislativa del decreto Clini, approvato durante il governo Monti a Camere scadute."

«Anche per queste ragioni - ha aggiunto Foti - la Regione deve chiedere al governo una revisione dell'impianto normativo, ponendo in essere un assetto che eviti il caos decisionale a cui siamo di fronte e che ponga al centro la tutela della salute dei cittadini, prima che il desiderio di realizzare utili, per quanto legittimo, di imprese multinazionali private». La risoluzione di Foti, integrata da due emendamenti di Molinari (PD), è stata approvata, nel contesto di generale condivisione delle preoccupazioni esposte dai consiglieri regionali piacentini, con il consenso anche dell'Assessore Gazzolo, che ha rivendicato il ruolo della giunta regionale nell'imporre a Buzzi Unicem il ricorso alla Via (valutazione di impatto ambientale).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento