Carpaneto, per i contribuenti slitta il pagamento di Cosap e Tari

Andrea Arfani (sindaco): «In arrivo altri interventi di supporto alle attività colpite»

Sotto il sindaco Andrea Arfani

L’Amministrazione di Carpaneto ha approvato nell’ultima seduta lo spostamento delle date dei pagamenti relativi ad alcuni dei principali tributi locali, Cosap e Tari. «Si tratta di un primo intervento a limitazione dei problemi causati dall'emergenza, che pesa su attività e famiglie» - spiega il sindaco Andrea Arfani. Sono state impostate due direzioni. La Cosap, tassa per l’occupazione di suolo pubblico che ordinariamente deve essere saldata entro il 30 aprile, è stata spostata al 30 settembre, rateizzabile, a seconda dell’importo, a settembre, novembre e gennaio. Inoltre il Comune di Carpaneto ha già dato mandato ai soggetti competenti di ricalcolare la tassa per l’occupazione scomputando i periodi in cui l’attività è stata sospesa a causa dell’emergenza sanitaria. Allo stesso tempo, è stato rinviato il termine per il pagamento della tassa sui rifiuti, che ora potrà essere versata in due tranches, al 30 giugno e al 4 dicembre, mantenendo inalterate le tariffe del 2019.

L’assessore ai Tributi Mario Pezza sottolinea che «il Servizio Tributi sta raccordando ora tutte le attività preliminari per le modifiche ai regolamenti, in accordo con l’Amministrazione, da adottare entro maggio: oltre alle esenzioni già previste, si mira ora a quantificare le riduzioni di Cosap per la mancata effettuazione dei mercati settimanali e per la chiusura di attività commerciali ed esercizi pubblici». Spiega ancora Pezza: «Per la Tari, invece le entrate provenienti dai versamenti coprono la spesa del servizio appaltato ad Iren, così che ogni modifica deve arrivare dall’azienda. Si confida nel sistema della tariffa puntuale e nelle buone abitudini dei nostri cittadini, in base alla quale dal 2019 ogni utente virtuoso avrà un risparmio nel caso di svuotamenti nei limiti dei minimi introdotti, adottando ogni misura possibile per migliorare la raccolta differenziata».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Andrea Arfani-5Il sindaco Andrea Arfani commenta così la manovra: «Fino a che lo Stato e la Regione non arriveranno a intervenire concretamente per abbattere le imposte nell’emergenza, provvediamo come Comune a ammortizzare tutto quanto possibile. Intendiamo quindi ridurre proporzionalmente l’importo per le attività direttamente colpite, spostare in avanti le scadenze e nel limite di legge non applicare sanzioni ed interessi per pagamenti effettuati in ritardo, entro una data massima. Un’idea è quella di ‘premiare’ coloro che effettuano i pagamenti onorando la scadenza, da valutare per il prossimo anno una volta raggiunto l’equilibrio a fine pandemia. Ritengo particolarmente importante l'abbattimento dell’occupazione suolo pubblico per gli ambulanti e le attività sospese: essi hanno subìto un danno forte, ed è compito dell’Ente andare loro incontro, ammortizzando al meglio. Queste misure verranno accompagnate da altri interventi di supporto alle attività colpite: sappiamo che ciò potrà portare a degli oneri sul bilancio del Comune, in termini di minori entrate e maggiori uscite, ma crediamo che si tratti di un sacrificio che tutti siamo chiamati a dover fare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento