Case della mafia ai profughi, Rancan (Ln): «Ennesima mazzata ai piacentini»

«Destinare ai richiedenti asilo le case confiscate nel Piacentino alle mafie è una nuova e vigorosa mazzata inferta dal centrosinistra ai nostri cittadini». È l’opinione del consigliere regionale Matteo Rancan della Lega Nord sulla proposta attualmente al vaglio del Viminale, che interesserebbe 230 edifici in Emilia Romagna, dei quali diversi anche in provincia di Piacenza. «La Lega Nord – attacca - si oppone con fermezza a quest’eventuale soluzione per tamponare l’emergenza migranti, ennesimo escamotage per alimentare ancora un sistema d’accoglienza che fa acqua da tutte le parti e privilegia l’immigrazione clandestina a scapito degli italiani. Un meccanismo più equo – propone Rancan - deve invece prevedere  l’assegnazione degli edifici appartenuti alla criminalità organizzata agli enti pubblici, ai quali spetterebbe la facoltà di servirsene per rispondere alle necessità della cittadinanza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento