menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caserma Levante, Rifondazione: «Il danno d’immagine per la città c’è eccome»

Rifondazione Comunista: «Questa decisione dimostra semplicemente quanto la Giunta tenga alla città rispetto ai propri interessi politici»

«Troviamo ingiustificabile la scelta del Comune di non costituirsi parte civile nel processo alla Caserma Levante; e ancora più imbarazzanti le motivazioni espresse dalla Giunta. Questa decisione dimostra semplicemente quanto la Giunta tenga alla città rispetto ai propri interessi politici: nel processo a Caruso era indispensabile costituircisi per evitare il commissariamento del Comune per infiltrazioni mafiose, mentre contro le famiglie arcobaleno era necessario per tenersi buono il proprio elettorato che vede di cattivo occhio la concessione di pari diritti alle coppie omosessuali. Secondo la Sindaca Barbieri e lo stuolo di avvocati che compongono la Giunta, "non sussistono i presupposti per un coinvolgimento diretto e indiretto del Comune".

Da ciò si deduce che l'essere stata sulle prime pagine di tutti i giornali per la gang dei Carabinieri, per Piacenza, non ha provocato un danno di immagine, che gli indagati non hanno commesso reati che abbiano colpito tutta la città e i cittadini. Il Comune non ha risentito del fatto che Piacenza sia stata additata da tutta l'Italia come la città in cui i Carabinieri possono delinquere senza problemi anzi, riscuotendo pure grandi elogi e battimani.

Evidentemente, come da diverso tempo Rifondazione Comunista continua a ripetere, la città e la cittadinanza non sono al primo posto - e probabilmente neppure nei pressi del podio - nei pensieri di questa Giunta, più propensa a cementificare e a rispondere in maniera superficiale a un'esigenza securitaria che determinati partiti politici si sono inventati. In fondo è molto più semplice gridare "Al lupo! Al lupo!" che impegnarsi ad amministrare una città che ha visto crollare drasticamente la propria reputazione di "isola felice" negli ultimi due anni... Come Rifondazione Comunista chiediamo, sicuri di non venire ascoltati, alla Sindaca delucidazioni in merito a prese di posizione così assurde da parte della Giunta e, in attesa di tali spiegazioni, ringraziamo la Giunta stessa per l'egregio lavoro svolto».

La Segreteria del Partito della Rifondazione Comunista di Piacenza - Circolo "Rosà Luxemburg"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento