Castello, il Pd: «Il Comune chiarisca invece di cercare alibi»

Il partito replica al sindaco Fontana su mobilità e sicurezza: «Se dopo 5 anni l'Amministrazione sta facendo ancora da regista, ci permettiamo di dire che lo spettacolo a cui assistiamo non è affatto dei migliori. Non faccia lo scaricabarile su questo tema»

Prosegue il botta e risposta tra l’Amministrazione Fontana e le opposizioni consiliari di Castelsangiovanni su viabilità, mobilità e sicurezza, con riferimento ai collegamenti ciclopedonali tra il capoluogo della Valtidone e l’area del polo logistico. Stavolta interviene il Partito Democratico, che risponde dopo poche ore alle considerazione del primo cittadino.

«Il sindaco Lucia Fontana – fa sapere il Partito Democratico di Castelsangiovanni - nel suo ennesimo intervento, dichiara di avere assunto il ruolo di "regista per la sicurezza" dei lavoratori e accusa il Pd di ignoranza e malafede. Il Pd rammenta al sindaco che il ruolo di regista non compete a lei (semmai al prefetto che non ha certo bisogno di supplenti improvvisati) mentre a lei compete l'operatività, ovvero l'esecuzione delle opere necessarie alla sicurezza soprattutto quelle per le quali ha oggi, e ha avuto per 5 anni, autorità oltre che conoscenza dei problemi e risorse economiche. Invece di coinvolgere istituzioni varie a destra e sinistra spieghi perché non ha fatto lei per prima quello che doveva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spieghi perché sono state spese complessivamente centinaia di migliaia di euro di denaro pubblico (lo sapevamo già che era denaro del Comune, non aspettavamo certo che lei lo spiegasse) per un'opera inutilizzabile. Spieghi perché, invece, con superficialità e arroganza sono stati ignorati per mesi i danni (segnalati dai cittadini) alla ciclabile inutilizzabile e chiusa fin dall'inizio. Da agosto a novembre si poteva intervenire senza attendere la stagione del buio, delle piogge e delle nebbie con il conseguente aumentato rischio. Non c'è stato nessun intervento tempestivo come invece lei, certo in buona fede, afferma. Invece di accusare noi, smetta lei di giocare allo scaricabarile per fini politici dopo aver dichiarato in un video del 22 maggio scorso, per fini elettorali, di avere finalmente posto in sicurezza i lavoratori del polo logistico.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento