rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Cavalli: «Non vado in Giunta. E il sindaco non fa il sarto ma lo stilista»

Il capogruppo della Lega Stefano Cavalli risponde alle indiscrezioni su una sua possibile staffetta con Polledri in Giunta e al Pd che aveva definito Barbieri un “sindaco-sarto”, abituato a ricucire gli strappi degli assessori

«Una piccola precisazione, voglio tranquillizzare tutti. In casa Lega: non c’è nessun cambio, non sono pronto ad entrare in Giunta. Sono pronto a ricoprire il ruolo di capogruppo finché me lo consentiranno tutti i consiglieri della Lega». Così Stefano Cavalli, portabandiera del Carroccio in Consiglio comunale, ha risposto a distanza a quanto scritto dal nostro blog “Uccellacci e uccellini” in merito a una possibile staffetta in Giunta tra lo stesso Cavalli e l’assessore alla cultura Massimo Polledri, finito nel mirino anche di una parte del suo stesso partito. Cavalli, durante la seduta del Consiglio comunale del 9 aprile, ha smentito  e ricordato il suo impegno da capogruppo del Carroccio. «Do a nome mio – ha poi aggiunto - e del gruppo massimo sostegno al sindaco Barbieri, che è stata definita un “sarto”. No, per noi il sindaco è una stilista». Cavalli, in questo caso, si riferisce alla presa di posizione del gruppo consiliare del Pd, che ha definito Patrizia Barbieri un “sarto costretto a ricucire gli strappi della sua Giunta”. Il Pd si riferisce, in particolare, alle polemiche degli ultimi giorni in ambito culturale e giovanile che vedono protagonisti alcuni componenti di rilievo dell’Amministrazione. «Il sarto è un mestiere nobilissimo – ha poi preso la parola il capogruppo Pd Stefano Cugini -. Benissimo se è una stilista, non volevamo offendere con la definizione di sarto, ma far notare altro. Prendiamo nota anche della smentita sul coinvolgimento di Cavalli in Giunta, ma avrebbe dovuto dire al suo assessore di “stare sereno”, invece ha espresso fiducia solo nel sindaco Barbieri».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalli: «Non vado in Giunta. E il sindaco non fa il sarto ma lo stilista»

IlPiacenza è in caricamento