Cavalli (Pc Expo) risponde a Trespidi: «Scelta la Banca perché è il socio con più quote»

L’amministratore unico dell’ente fiere replica al consigliere comunale di “Liberi”, che ha criticato la location (la Banca di Piacenza) della prima conferenza stampa di Piacenza Expo

Giuseppe Cavalli

«Mi è stato riferito che, in Consiglio comunale, Trespidi ha lamentato che io abbia promosso la conferenza stampa di presentazione di un evento fieristico, presso la sede della Banca di Piacenza. Nel ringraziarlo della rinnovata attenzione (e in attesa di vederlo alle nostre manifestazioni) intendo precisare alcune cose. Nell’intento di coinvolgere maggiormente tutti i soci privati di Expo nella vita dell’ente, ho inviato tempo fa (parecchio tempo fa) agli stessi (tutti) una lettera perché mi precisassero la loro disponibilità ad ospitare conferenze stampa come quella lamentata da Trespidi (l’iniziativa ha avuto adesioni e generalizzato consensi da parte dei soci).

Lunedì mattina (quindi, prima dell’intervento in Consiglio e, d’altra parte, anche a seguito di ancor precedente contatto verbale) ho incontrato, proprio prima della conferenza stampa entrata nel mirino, il dottor Crepaldi e un altro dirigente presso la sede di Crédit Agricole per organizzare presso questa banca la presentazione di un nuovo evento».

«Per l’ordine delle conferenze stampa - prosegue Cavalli - ho seguito un criterio oggettivo: quello della quota capitale di possesso dei soci e sono partito dalla Banca di Piacenza solo perché sua è fra tutti gli anzidetti soci la più alta quota partecipativa. Ho cercato, dunque, solo di fare qualcosa di nuovo, che credo utile (e sono certo che Trespidi, di cui conosco le volontà innovative, non potrà che apprezzarlo) e, del resto, il positivo risultato che l’iniziativa ha avuto presso le categorie economiche lo dimostra. Se Trespidi, poi, ha motivi personali di contestazione in merito a rapporti bancari o altro intercorsi da parte sua con la Banca, lo prego di lasciarmi estraneo a tale contenzioso, e con me Expo (che conta infatti sull’appoggio suo come di tutti gli esponenti politici e rappresentativi in indirizzo)».

«Ad evitare incidenti come quello intervenuto – e di cui spero vorrà darmi atto, nuocendo gli stessi alla vita dell’ente, sul quale seminano dubbi infondati che non giovano alla sua attività – prego, se qualcosa non convincesse in futuro, di volermi interpellare prima di prendere nuove posizioni non giustificate in Consiglio o, comunque, in pubblico. A questo proposito, Trespidi mi consideri a sua disposizione, così come lo sono tutti i destinatari della presente: è solo una conferma perché già lo ho in più occasioni pubbliche sottolineato, anche riprese dalla stampa locale di ogni tipo e orientamento». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento