Censimento del verde, «In passato già schedati 7mila alberi e 2 milioni di mq di verde»

Dopo l’ok del Consiglio alla richiesta dei 5 Stelle interviene Trespidi (Liberi): «L’istituto Agrario e Enia negli anni scorsi hanno già censito alberature stradali e aree verdi cittadine, basta solo aggiornare il documento per non sperperare denaro»

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Piacenza ha approvato una mozione del Movimento 5 Stelle – presentata dai consiglieri Sergio Dagnino e Andrea Pugni – che chiedeva di realizzare a Piacenza un censimento del verde e delle alberature esistenti nel territorio comunale. L’assessore al verde Paolo Mancioppi ha dato la sua approvazione alla proposta. I consiglieri, nel presentare la mozione all’aula, hanno più volte evidenziato il fatto che sarebbe il primo censimento del verde a Piacenza e che potrebbe aiutare notevolmente il Comune di Piacenza nella fase di predisposizione dei bandi di gara sulla gestione ordinaria e straordinaria del verde pubblico. Bandi di gara che, come si sa, hanno creato alcuni grattacapi al Comune nel corso del 2019. Anche l’assessore Mancioppi si è detto d’accordo sul censimento, spiegando che sarebbe una cosa inedita per il Comune e molto utile, ma che ha necessità di richiamare risorse economiche nel bilancio per la sua predisposizione.

Il Comune di Piacenza si è però dimenticato che tra il 2004 e il 2005 l’Istituto Tecnico Agrario Statale Raineri Marcora (all’epoca gli Massimo Trespidi-14assessori erano Paolo Gelmini e Ignazio Brambati) ha censito le alberature stradali. Nell’occasione sono stati censiti 7.706 alberi, rilevando per ciascuno “latitudine e longitudine (GPS)”, “denominazione della via, se pavimentata o meno”, “nome botanico e nome volgare”, “altezza e dimensione del tronco”, “distanza dal confine”, “presenza di difetti e la loro entità”.

Non solo: nel 2010, in funzione della stesura del quadro conoscitivo del Psc, Enia (allora gestore del servizio di manutenzione del verde) ha redatto la cartografia di tutte le aree verdi, suddivise per tipologia (dai parchi, ai giardini, alle aiuole spartitraffico fino alle scarpate…). Tutto questo per un totale di 2.109.618,65 metri quadrati, tutti cartograficamente individuati e classificati.

Un conto sarebbe aggiornare il documento (prezioso e ben dettagliato) alla situazione attuale, un altro sarebbe rifare da zero tutto il censimento. «Il tanto decantato censimento o catasto del verde – fa notare Massimo Trespidi (Liberi) - di cui si vanta questa Amministrazione, dagli atti che ho potuto acquisire, per la maggior parte esiste già. Visto che prima l’istituto tecnico Agrario Marcora, che ha censito oltre 7mila alberi, e poi nel 2010 il Comune di Piacenza in vista del Psc ha dato un incarico ad Enia (che allora gestiva la manutenzione del verde) per predisporre la cartografia delle aree verdi. Stiamo parlando di un totale di 2 milioni e 109mila metri quadrati di verde. Tutti individuati e classificati cartograficamente. Il lavoro che vi è da fare è quello di un aggiornamento e di precisazione, ma il censimento e il catasto esiste già». Trespidi coglie l’occasione per manifestare il suo disappunto nei confronti della Giunta Barbieri. «Quello che lascia sorpresi e perplessi è che a due anni e mezzo dall’insediamento dell’Amministrazione si parla di fare un censimento che già esiste. Presenterò una interrogazione in cui chiederò i costi di questo nuovo censimento – o presunto tale – visto che lo abbiamo già nei cassetti dell’ente». Il consigliere di “Liberi” guarda già alle possibili cifre dello studio. «L’assessore Mancioppi ha chiesto all’assessore al bilancio Paolo Passoni di mettere soldi a bilancio nel 2020 per questo censimento. Vigileremo per verificare chi farà il catasto, a chi verrà assegnato e a che cifre, perché non si sperperino inutilmente risorse visto che sul tema della manutenzione ordinaria e straordinaria del verde siamo alle comiche. Abbiamo già dato».

Aree verdi nel 2010-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Vince il Covid e torna a casa nel giorno del compleanno del figlio: «Papà, sei un guerriero»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento