Centrodestra, Lega Nord: «Alleanze con chi rispecchia i nostri valori»

Pietro Pisani, segretario provinciale del Carroccio, interviene nel dibattito fra l'esponente di Forza Italia, Carlo Mazzoni, e il vicecoordinatore azzurro Fabio Callori

Pietro Pisani, segretario provinciale del Carroccio, interviene nel dibattito fra l'esponente di Forza Italia, Carlo Mazzoni, e il vicecoordinatore azzurro Fabio Callori, dopo che il primo in un comunicato stampa ha messo in luce la discontinuità nei rapporti tra i due partiti. «La Lega Nord – afferma - stabilisce alleanze con tutti i soggetti politici interessati a perseguire il bene comune, con chi condivide i principi di onestà intellettuale e materiale, dalla capacità di governare il territorio e dalla vicinanza ai problemi del cittadino. È in base a ciò che stabiliamo alleanze con i partiti di centrodestra, pur non essendo il nostro un partito inquadrabile nel centrodestra classico, o con liste civiche fondate da persone che rispecchiano quei valori. Tuttavia, non ci sentiamo in dovere di allearci con qualcuno per forza».

Sulla questione interviene anche Angelo Boledi, responsabile Enti locali della Lega piacentina. «A differenza di chi si ostina a parlare al passato – puntualizza - enfatizzando alleanze che furono, basate per lo più su mere spartizioni di potere o distribuzioni di fondi previsti dalla “legge mancia”, noi preferiamo parlare solo di valori condivisi e soprattutto programmi utili per la nostra gente e per tutti i cittadini normali. Sono assolutamente certo che ciò alberghi nel Dna del movimento, come continuamente evidenziano il segretario federale Salvini, quello nazionale Vinci e quello provinciale Pisani per arrivare fino ai più giovani militanti e simpatizzanti. Invece, non so se a causa di qualche strana coincidenza o per quale altro motivo, non sento mai pronunciare parole come cittadini, elettori, popolo e gente da certi storici rappresentanti della vecchia classe politica. Soffermandoci – aggiunge Boledi - sul tema delle alleanze politiche, a cosa possono servire se non vanno nella direzione di garantire il massimo impegno degli eletti per il miglioramento del benessere della cittadinanza, della sicurezza, del lavoro, del rispetto dei diritti acquisiti dalle persone comuni, dai produttori, dagli anziani e dai giovani? Chi intende allearsi con noi deve assicurarci la condivisione di questi presupposti con il massimo impegno a perseguirli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento