menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centrodestra unito a Borgonovo contro la riforma costituzionale

Sala affollata e tanta curiosità ieri a Borgonovo per la serata organizzata dal Comitato per il NO Valtidone presso il Centro Don Orione. A fare gli onori di casa il Presidente Alessia Sordi che ha ribadito le ragioni di un "no ad una riforma raffazzonata e poco chiara, che rischia di consegnare il Paese nelle mani di un'uomo solo". Sono poi intervenuti i tre relatori fabio Callori, Vicecoordiantore Regionale di FI, Tommaso Foti, Coordinatore Regionale di FdL, e Matteo Rancan, Cosnigliere Regionale della Lega Nord, che hanno trattato i vari aspetti, dal "Senato di nominati, ai costi che la riforma comunque avrà senza portare ad un effettivo risparmio, la mancanza di riscontro democratico per l'elezione dei Senatori, lo strapotere dell'Europa, i poteri tolti alle Regioni e ripresi dallo Stato".

Il pubblico ha poi sollecitato i relatori con numerose domande e riflessioni. Sono intervenuti anche i Segretari provinciali di FI Jonathan Papamarenghi e della Lega Pietro Pisani, nonché il referente per il No della Valtidone della Lega Alessandro Stragliati. E' stato anche portato il saluto del responsabile provinciale dei Comitati per il NO Gianluca Argellati.

Presenti in sala il Sindaco di Borgonovo Pietro Mazzocchi, l'ex Sindaco Roberto Barbieri e numerosi amministratori dei Comuni della Valle, da Castelsangiovanni a Sarmato a Nibbiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento