«Chi dice di difendere la libertà manifesta poi intolleranza verso chi non la pensa allo stesso modo»

I “Liberali piacentini” prendono posizione in merito alle contestazioni al sindaco in piazza per il 25 aprile

L'Associazione dei Liberali Piacentini Luigi Einaudi prende posizione e interviene dopo la contenstazione di un gruppetto della sinistra antagonista alla Giunta Barbieri, contestazione avvenuta durante le celebrazioni del 25 aprile in piazza Cavalli. «L'associazione - si legge in una nota - manifesta tutta la propria solidarietà al sindaco Patrizia Barbieri, anche contro ogni interessata controinformazione. E' paradossale che proprio chi dice di difendere la libertà conquistata manifesta poi intolleranza per l'espressione di pensieri diversi dai suoi. Non è una novità, ma dimostra che la libertà di parola va ancora difesa e che, per evitare simili sconsiderati comportamenti, non bisogna assolutamente rifugiarsi nell'ovvio del pensiero unico. Anche votando contro gli estremismi e per il centrodestra gli italiani hanno dimostrato di volere difendere la libertà di parola, così manifestando con chiarezza un pensiero che i giochi parlamentari romani non riescono a far dimenticare a mezzo della vergogna che si deve provare a fronte di comportamenti ed alleanze purchessiano, di destra o di sinistra, basta che assicurino l'andata al governo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento