menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Chi lavora per diminuire le pensioni e gli stipendi è corresponsabile di tutte le vittime sul lavoro»

Il commento del Prc sulla tragica morte di Domenico Bossalini

«Ennesima vittima sul lavoroa Piacenza, un pensionato con contratto a chiamata è morto nell'azienda Petrol Raccord di Calendasco. Dall'inizio dell'anno è il terzo lavoratore a rimanere ucciso sul proprio posto di lavoro e il secondo di questo mese»: il Circolo del Partito della Rifondazione Comunista di Piacenza si stringe al fianco della famiglia di Domenico Bossalini, «ma non ci limitiamo alle condoglianze, come forza politica da sempre al fianco dei lavoratori pretendiamo che venga fatta chiarezza su quest'ennesima tragedia e che, sopprattutto, si cominci a lavorare seriamente per porre fine alla perenne strage di lavoratori». «La responsabilità di questa morte, però, - prosegue la nota - non deve essere attribuita solo alla scarsa sicurezza, responsabili sono pure tutte quelle forze politiche che da anni stanno tagliando le politiche sociali, gli stipendi e le pensioni. Domenico Bossalini era pensionato ma, probabilmente, continuava a lavorare perché la pensione non era sufficiente. Ecco, chi lavora per diminuire le pensioni e gli stipendi è corresponsabile di questa e di tutte le altre vittime sul lavoro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

Ultime di Oggi
  • Economia

    Elezioni del CdA Terrepadane: Coldiretti contro Coldiretti

  • Economia

    Coldiretti: «Al Consorzio Agrario chiediamo più trasparenza»

  • Cronaca

    Covid-19: 24 nuovi casi e nessun decesso nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento