Chiusura ponte di Trebbia, Girometta: «Nessuna agevolazione per i commercianti?»

«In merito alla chiusura del ponte del Trebbia, che collega Piacenza a San Nicolò, leggo che è fallita la trattativa con le autostrade per avere agevolazioni e che l’11 aprile l’assessore regionale Raffaele Donini comunicherà gli esiti degli studi per inserire nuove fermate dei treni da Castelsangiovanni a Piacenza. Che delusione.  Molta la rabbia dei cittadini, soprattutto perché anche l'ipotesi di un guado in alveo, come richiesto anche con una mia interrogazione discussa la settimana scorsa in consiglio comunale, è stata scartata per motivi tecnici». Scrive in una nota il capogruppo di Forza Italia in consiglio, Maria Lucia Girometta. 

«Molto è anche lo sconforto dei commercianti e non solo quelli di San Nicolò, ma anche e soprattutto quelli di Piacenza, già troppo penalizzati da crisi e tasse. Ma è possibile che l'Amministrazione comunale di Piacenza non proferisce parola in merito a proposte di agevolazioni fiscali per i commercianti e per gli esercenti nei 105 giorni di chiusura? Auguriamoci che i tanti negozi, ristoranti e bar decidano autonomamente di organizzare eventi per vivacizzare la zona e per " non morire"».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento