menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cisini: «Piazza Cittadella ora è da cartolina»

L'assessore ai lavori pubblici sul trasferimento del terminal dei bus: «È andato oltre ogni più rosea aspettativa: le navette sono piene perché gli studenti corrono a prendere le prime che passano, lasciando vuote le altre. Chi ama l'arte, l'architettura e la storia non può non apprezzare piazza Cittadella sgombra»

«Non so se i piacentini hanno mai visto piazza Cittadella così bella e inedita… Soprattutto mi rivolgo a coloro che amano l’arte, l’architettura, il rispetto per la cultura e per la storia della nostra città». L’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cisini risponde alle critiche sullo spostamento del terminal degli autobus extraurbani, da lunedì attivo in via dei Pisoni, facendo leva sul “cambiamento storico” che coinvolge piazza Cittadella, fino a qualche giorno fa stazione dei bus.

«Si apre – sottolinea - una possibilità straordinaria per la città. Stiamo rendendo più bella la terza piazza per importanza di Piacenza – dopo piazza Cavalli e piazza Duomo – e la prima per grandezza. Qua è nata Piacenza e ci tenevamo una stazione degli autobus. Finalmente è uno scenario da cartolina per i nostri turisti grazie a questa nuova vista di Palazzo Farnese, mentre prima c’erano solo pullman di mezzo. Questo è solo il preludio a tutti gli investimenti che faremo per ammodernare la piazza e farla diventare un centro di cultura di Piacenza. Penso che di fronte a queste svolte l’aspetto delle abitudini consolidate passi in secondo piano. Questa era una zona maltrattata da sempre: ora è un luogo che quasi invita i piacentini a fare un salto per rivedere». Piazza Cittadella-4

L’assessore rassicura gli utenti Seta. «Già il secondo giorno del nuovo terminal in via dei Pisoni è andato meglio: lunedì abbiamo avuto problemi all’altoparlante e al tabellone luminoso, ora li abbiamo risolti. Lo spostamento del terminal è andato oltre ogni più rosea aspettativa». Diversi studenti hanno lamentato il sovraffollamento delle navette. «È successo, ma perché i ragazzi corrono per prendere le prime navette, che si riempiono all’inverosimile, e poi lasciano vuote le successive. Si tratta di cambiare solamente le abitudini. Ogni giorno comunque miglioreremo il servizio per andare incontro alle esigenze degli utenti».

Nel frattempo l’assessore ha presentato in giunta il piano triennale delle opere pubbliche. Proprio l’area di piazza Cittadella è interessata, per quanto riguarda il 2016-2017, dalla ristrutturazione della Chiesa del Carmine. L’intera operazione costa 5 milioni di euro: di questi, quattro sono finanziati direttamente dalla Regione Emilia Romagna, il resto dalle casse del Comune. «Alle opere per la riqualificazione di piazza Cittadella – chiarisce Cisini – aggiungeremo il prossimo anno la realizzazione di un parcheggio nell’area del campo sportivo “Calamari” di via Molinari. I costi si aggirano sui 180mila euro». È prevista anche la realizzazione di un collegamento tra viale Malta e via XXIV Maggio, da 700mila euro. Il Comune aspetta ancora che si sblocchi la questione con il Demanio e Invimit per poi iniziare l’opera di alleggerimento del traffico di quell’area. L'opera, che doveva già essere cantierabile in questi mesi, è slittata: la nuova rotatoria che consentirà l'accesso al parcheggio della questura verrà realizzata nel 2017 con un costo di 450mila euro. Slitta ancora anche il rifacimento dei bagni pubblici (situati in piazza Cavalli, piazza Duomo e Facsal): si era ipotizzato di ristrutturarli in tempo per Expo. Ora l'operazione viene inserita nel piano per il 2018.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento