menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Co.Pad.Or, l'assessore regionale Caselli: "Stiamo lavorando"

Per la consigliera democratica Lori del Pd serve "garantire continuità lavorativa, per salvaguardare lavoratori e semina 2017"

Impegno per salvare i posti di lavoro e l'azienda che è una dei leader del comparto della trasformazione del pomodoro. E' la risposta di Simona Caselli, assessore alle politiche agricole, questa mattina in Aula all'interrogazione presentata dai consiglieri regionali del Partito democratico Barbara Lori, Alessandro Cardinali e Massimo Iotti che chiedevano rassicurazioni sugli interventi per sanare la situazione di Co.Pad.Or, l'azienda che opera nel parmense e nel piacentino. Dichiarazioni che hanno soddisfatto i democratici anche se i tempi di intervento sono stringenti. La semina per il raccolto 2017 è alle porte, bisognerà farla entro marzo, e servono garanzie, ricordano i dem. L'impresa, sorta nel 1987, negli ultimi due anni è entrata in seria crisi di liquidità arrivando a presentare richiesta di concordato, depositata al tribunale di Parma. "Co.Pad.Or. ha pagato due investimenti non andati a buon fine- ricorda Lori- ma ha cercato in tutti i modi di sanare i problemi. Abbiamo presentato l'interrogazione lo scorso 2 febbraio e sappiamo che l'assessorato si è attivato. Serve però garantire la continuità produttiva e rassicurare i lavoratori a rischio". Co.Pad.Or. conta infatti 120 dipendenti strutturati e oltre 450 stagionali che lavorano anche per lunghi periodi. "Con i sindacati abbiamo attivato un tavolo in Regione- spiega Caselli- e abbiamo chiesto la collaborazione del governo per la redazioni di piani operativi. Non solo: siamo in contatto anche con i commissari che gestiscono l'azienda e il tribunale. Certo, l'agricoltura impone tempistiche non derogabili per cui dobbiamo intervenire velocemente". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento