Bolzoni (Fi) e Stragliati (Lega) i piacentini più votati. Freda: «Non sono sorpresa, la mia era una candidatura di servizio»

Commenti a caldo dopo i risultati elettorali delle Europee per i candidati piacentini della circoscrizione nord-est. Sabrina Freda (Idv): «voglio un confronto con chi ha condiviso il nostro progetto»

Stragliati, Freda, Bolzoni

Elisabetta Bolzoni, con 2.395 preferenze complessive (1331 nel piacentino), è stata il candidato piacentino più votato a queste elezioni Europee. «Mi sento molto soddisfatta – ha dichiarato – del mio risultato personale. Ringrazio gli amici di Forza Italia di Piacenza, i circoli e club “Forza Silvio” e i coordinatori locali del nostro territorio avermi sostenuto. La mia campagna elettorale è stata breve, ma c’è stato molto impegno da parti di tutti sul territorio. C’è stata una flessione di Forza Italia in provincia ma questo può essere uno stimolo per ricominciare, partendo dalle idee e da persone e volti nuovi, con anche le esperienze di ieri».

«Sono la seconda piacentina più votata – sottolinea Valentina Stragliati della Lega Nord -, ho raccolto 952 preferenze nel nostro territorio e 1860 nella circoscrizione nordest. Per essere una delle candidate più giovani e essendo in politica da soli cinque anni, lo ritengo un buon risultato. La Lega Nord ha aumentato i propri consensi soprattutto grazie al suo segretario Matteo Salvini - che nel piacentino è stato in assoluto il candidato con più preferenze - e c’è tanta soddisfazione: nel mio comune, Castelsangiovanni, raggiungiamo addirittura il 13,5%.  Siamo diventati il quarto partito in Italia».

Il segretario regionale dell’Italia dei Valori, Sabrina Freda, non si dice sorpresa del dato elettorale del suo partito a livello nazionale, fermo allo 0,65. «Non presentavamo il nostro simbolo ad elezioni nazionali dal 2009 – prova a commentare l’ex assessore piacentino – e tanta gente pensava che ci fossimo addirittura sciolti come partito. Perciò non mi dico sorpresa, anche se pensavamo di ottenere sicuramente qualcosa in più: questo non è stato un buon risultato». Freda ha raccolto 540 preferenze. «La mia era una candidatura di servizio – spiega – visto che lo sbarramento era al 4%: io ho cercato di fare la mia parte e sono risultata la più votata in regione nel mio partito. Voglio confrontarmi con le persone che hanno condiviso questo progetto con me e portare avanti alcune riflessioni anche a livello locale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento