Reggi sulle ronde: non deleghiamo ai privati la tutela della sicurezza

“Esprimo perplessità sulla ronda organizzata dalla Lega Nord per giovedì sera”. Queste le parole del primo cittadino Roberto Reggi. L'iniziativa della Lega rischia di diventare un casus belli. Non mettiamo il presidio del territorio in mano a una forza politica

Che il decreto che sancisce le ronde avrebbe suscitato clamore lo si poteva facilmente immaginare. Italia spaccata a metà così come Piacenza. Tra favorevoli (Foti, Pdl) e assolutamente contrari (Botti, Pd), spiccano l'interventismo della Lega Nord che dichiara “siamo pronti con le passeggiate” e la frenata del sindaco Reggi.
  Non mettiamo il presidio del territorio in mano a una forza politica che fa della propaganda demagogica il suo cavallo di battaglia  

E proprio il primo cittadino, in una nota diffusa da Palazzo Mercanti nel pomeriggio, dichiara: “la sicurezza è un bene pubblico e come tale dev’essere tutelata”. Poi tuona contro le ronde: “non posso accettare che questa fondamentale sfera della pubblica amministrazione venga delegata ai privati, né posso ammettere che vengano distolte risorse e unità operative impegnate in servizi di pubblica utilità, per destinarle al controllo delle cosiddette ronde, costituite da cittadini che non solo non hanno la preparazione e le competenze adeguate in materia, ma rischiano di fare del male a se stessi e agli altri”.

Così, la ronda o passeggiata dei volontari, organizzata dalla Lega Nord per giovedì sera, rischia di trasformarsi in un casus belli. “Non posso che esprimere perplessità in vista della ‘scampagnata’ che si svolgerà dopodomani” dichiara ancora Reggi.

Manifestazione autorizzata, del resto, in virtù del suo carattere pubblico che però non deve diventare la regola. Ancor più, spiega il primo cittadino, perchè  “il Decreto deve ancora essere convertito in legge”. Poi chiude la sua dichiarazione sulle ronde con un auspicio: “che siano apportate modifiche sostanziali per evitare sia la delegittimazione della funzione pubblica in tema di sicurezza, sia lo spreco delle risorse destinate al reale presidio del territorio”.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento