menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commercio, Lega Nord: «Mercato insicuro, servono più controlli»

Dopo avere raccolto il parere di alcuni venditori insoddisfatti dall'assenza di pattugliamenti da parte della polizia municipale nei giorni di mercato, sabato 19 settembre gli esponenti del Carroccio hanno effettuato un volantinaggio tra le bancarelle

La sezione cittadina della Lega Nord punta il dito contro la giunta Dosi. Dopo avere raccolto il parere di alcuni venditori insoddisfatti dall’assenza di pattugliamenti da parte della polizia municipale nei giorni di mercato, sabato 19 settembre alcuni esponenenti del Carroccio hanno effettuato volantinaggio sul tema in piazza Duomo: «Furti, truffe, abusivismo e merce contraffatta stanno esasperando gli ambulanti regolari che operano al mercato di Piacenza. Per molti di loro, a causa di un’amministrazione comunale inerte, la misura è ormai colma».

«Ci è stata descritta -  riferisce il Carroccio di Piacenza - una situazione prossima all’anarchia dovuta alla mancanza di agenti nei momenti di maggiore affollamento. Ad approfittare di tale vuoto sono, per la maggior parte, gli ambulanti stranieri che non rispettano il plateatico e vendono merce usata senza garanzie di igiene: costoro non vengono allontanati e multati neppure quando sono gli stessi operatori regolari ad indicare alla polizia urbana le infrazioni commesse. I vigili, infatti, passano solamente per far la cosiddetta “spunta”, ma non tornano durante le ore di massimo affollamento. Di conseguenza, la sicurezza, sia nei confronti degli ambulanti che dei passanti, e il rispetto delle regole non vengono assicurati. Casi come quello dello straniero che si è finto dipendente di un banco per incassare indebitamente una somma di denaro mentre il titolare si era allontanato per qualche istante non accadrebbero se a scoraggiare i malintenzionati ci fosse la vista di qualche divisa. I commercianti, che si sentono abbandonati dalle autorità, considerano appetibili realtà più piccole come quella di Voghera, dove almeno una pattuglia di agenti della municipale è presente per tutta la durata del mercato. A Cremona, invece, le indicazioni precise per il posizionamento delle bancarelle rende obbligatorio il rispetto delle postazioni assegnate e quindi il pagamento del plateatico».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento