Comune, i sindacati a Reggi: si allarga la forbice sui fondi ai dipendenti

Nota congiunta delle sigle sindacali in merito alla vicenda dei dipendenti del Comune di Piacenza: incolmabile, sugli stanziamenti, la distanza fra Amministrazione e sindacati. Serve l'incremento del fondo produttività come previsto dal CCNL. Le sigle al sindaco: è il momento che scenda in campo

Non si stringe la forbice fra Palazzo Mercanti e le sigle sindacali sulla vicenda dei dipendenti del Comune. Troppe ancora le divergenze, soprattutto in materia di stanziamenti, dopo le Assemblee e la mancata conciliazione in Prefettura. E Cgil, Cisl, Uil e Sulpm fanno un primo bilancio BRACCIO DI FERRO I dipendenti al Comune: non ci fermiamo ">di queste settimane di trattative.

Alle Assemblee nei vari settori comunali hanno partecipato circa 400 persone dei 700 dipendenti del Comune di Piacenza, ma sugli adeguamenti dei contratti e sul fondo di produttività, le parti in  causa hanno interrotto le trattative a seguito del mancato accordo. Adesso – dichiarano i sindacati in una nota congiunta – sono passati altri 20 giorni, ma da Palazzo Mercanti non è arrivata nessuna ulteriore comunicazione.

Inoltre, spiegano le OO.SS. “Sta maturando una novità all’interno della Giunta Comunale, emersa dalle dichiarazione del Sindaco Reggi, che dovrebbe portare al cambiamento della delega  al Personale visto i nuovi e ulteriori impegni Parlamentari dell’Onorevole De Micheli”.

In questo momento non c'è accordo su:

Incremento del fondo di Produttività dei dipendenti di euro 175.000 come previsto dal CCNL di settore;

La mancata attuazione dei punti previsti dalla Piattaforma per i lavoratori della Polizia Municipale già definito in tavolo tecnico paritetico;

La destinazione dei risparmi dovuti alla riduzione delle risorse derivanti dalla cosiddetta Legge Merloni;

La definizione di una congrua indennità per gli addetti ai neo sportelli polifunzionali del Comune;

I finanziamento delle posizioni Organizzative (113.000 euro)  utilizzando il fondo dei Dirigenti senza aumento di spesa per il Comune;

Cgil, Cisl, Uil e Sulpm adesso chiedono direttamente al sindaco di “scendere in campo” e “farsi carico direttamente della gestione di questa vertenza, per spendere in modo costruttivo il suo peso politico”.

E sperano che la situazione si sblocchi in tempi rapidi “per poter dare una risposta positiva alle aspettative dei dipendenti comunali. In caso contrario, si perderebbe ancora una volta, un’occasione per dimostrare che  dalle parole si passa ai fatti”.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento