«Con l’avanzo di bilancio è tempo di realizzare il nuovo asilo di Borgotrebbia»

L’opposizione chiede di intervenire su due fronti: l’asilo a Borgotrebbia e nuovi parcheggi per il centro. Piroli (Pd): «Ridotti orari e servizi nelle biblioteche cittadine»

Il Comune di Piacenza nel 2019 ha incassato quattro milioni e 200mila euro dalla vendita di una parte delle sue quote Iren. Ora si trova ad avere a che fare con un avanzo di amministrazione di quasi sette milioni di euro. Una cifra importante, su cui, ovviamente, le minoranze polemizzano. Si tratta di progetti previsti e non concretizzati. «Per rendere meno indecoroso questo avanzo – ha spiegato Massimo Trespidi (Liberi) a nome di tutte le forze d’opposizione (Pd, Movimento 5 Stelle, Pc in Comune, Pc Oltre, La Pc dei giovani) -, creato dopo aver venduto le quote, facciamo due grandi proposte all’Amministrazione. Suggeriamo alla Giunta in primis di costruire un nuovo asilo a Borgotrebbia con questi soldi in più». L’asilo è chiuso nel 2017, dopo un controllo che aveva evidenziato la criticità dell’immobile, giudicato rischioso a causa della scarsa qualità del cemento con cui è stato costruito.

La seconda proposta riguarda il tema della viabilità e dei parcheggi. «Occorre individuare al più presto – ha dichiarato Trespidi – le aree adatte a ospitare i “parcheggi scambiatori” per agevolare l’afflusso di gente in centro storico. Ci vorrà troppo tempo prima di avere il parcheggio interrato di piazza Cittadella (devono ancora iniziare i lavori) completato. Innanzitutto occorre recuperare il parcheggio di via De Benedettine, chiuso da qualche tempo. Quando si risolverà poi il contenzioso dell’ex Acna, bisogna sfruttare questa area per garantire più parcheggi agli utenti dell’attuale ospedale».

Giulia Piroli, consigliera del Partito Democratico, ha ricevuto alcune segnalazioni sul sistema bibliotecario piacentino. «Abbiamo appreso che la biblioteca di viale Dante dal 2020 - ha detto Piroli - è chiusa il mercoledì al mattino e al pomeriggio. Quella della Farnesiana al martedì pomeriggio, oltre al giovedì pomeriggio. Alla Besurica sono stati ridotti i turni e la Passerini Landi ha ridotto alcuni servizi interni come il prestito dei libri. Inutile aprire alla sera la Passerini Landi, che fa più clamore, per poi togliere servizi sugli altri presidi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento