Ausl, approvati i bilanci. "Bisogna migliorare i tempi di attesa"

La Conferenza Socio Sanitaria Territoriale ha approvato all'unanimità i tre bilanci dell'Azienda Usl di Piacenza. In calo la mobilità passiva verso ospedali di altre regioni. Trespidi: "Ridurre le liste di attesa"

La Conferenza Socio Sanitaria Territoriale ha approvato all'unanimità, questa mattina, i tre bilanci dell'Azienda Usl di Piacenza. Il direttore generale Bianchi ha integrato la sua relazione, presentata nel corso della precedente convocazione, aggiungendo che la mobilità passiva (quella, cioè, in uscita dalla provincia piacentina e diretta ad altre province o regioni) è diminuita nel corso del 2009 rispetto agli anni precedenti, con una significativa diminuzione della spesa sanitaria.

La parola è quindi passata ai sindaci. Per il sindaco di Villanova Fausto Maffini è indispensabile investire maggiormente su una struttura d'eccellenza come l'ospedale G. verdi di Villanova, punto di riferimento per l'Emilia Occidentale e per molte regioni limitrofe nel campo della riabilitazione. Il sindaco di Caorso, Callori, ha invece, attraverso una lettera, invitato il direttore Ausl ad attivare azioni di sollievo per malati di Sla. A tal proposito il Direttore Bianchi ha sottolineato che presso l'Istituto Varani di Fiorenzuola sono stati individuati alcuni posti letto destinati proprio alle persone affette da tale patologia. Sono poi intervenuti il il sindaco di bettola Mazza per chiedere l'ampliamento del servizio di cardiologia istituito nel Comune della Val Nure; il sindaco di Rottofreno per sottolineare l'importanza che il presidio ospedaliero di castel San Giovanni ricopre all'interno del territorio e per chiederne il potenziamento. Compiani, sindaco di Fiorenzuola ha infine chiesto di potenziare il sistema dei distretti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima dell'intervento conclusivo, affidato al presidente della Conferenza Massimo Trespidi, è intervenuto il sindaco Reggi che ha chiesto l'istituzione di una infermiera di quartiere per la Besurica e il potenziamento dei servizi di igiene mentale. Infine il presidente Trespidi ha chiesto con forza l'abbattimento dei tempi d'attesa. "Sono convinto che si possa fare molto per ridurre le liste d'attesa e fermare il fenomeno della mobilità passiva - ha detto Trespidi -. Ci sono margini per migliorare e noi volgiamo vedere i risultati alla fine del 2011. Non è pensabile che solo pagando si possano avere tempi accettabili e intollerabile che i nostri cittadini debbano rivolgersi a strutture di altre province o regioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento