Consiglio comunale, Claudio Ferrari si dimette da presidente

Il democratico Ferrari lascia lo scranno di presidente all'indomani del ritiro di giunta. In pole position per la sostituzione c'è Christian Fiazza: il consiglio entro dieci giorni si riunirà per votare il nuovo presidente

E alla fine la staffetta arriverà. Claudio Ferrari si è dimesso nella mattinata del 2 settembre dalla presidenza del consiglio comunale di Piacenza. L’esponente del Pd, come da accordi, avrebbe dovuto lasciare lo scranno di presidente superata la prima parte di mandato, iniziato nel 2012. A due anni dal termine della consigliatura, e all’indomani del rientro degli assessori e del sindaco dal ritiro di giunta, è arrivata la comunicazione delle dimissioni di Ferrari. Il ruolo di presidente rimane ora vacante: nei prossimi dieci giorni il consiglio si dovrà pronunciare sul nome del sostituto. L’accordo iniziale prevedeva il subentro del Pd Christian Fiazza, ma la decisione dovrà comunque passare attraverso la conta dei voti. Si annunciano polemiche roventi da parte dell’opposizione e, forse, qualche – ennesimo – mal di pancia interno nella maggioranza.

LA NOTA DEL PARTITO DEMOCRATICO

"Il Partito Democratico di Piacenza prende atto delle dimissioni rassegnate dal Presidente del Consiglio Comunale Claudio Ferrari e lo ringrazia per il prezioso e indispensabile lavoro svolto in questi anni. Ferrari ha saputo interpretare il ruolo di Presidente al meglio, con preparazione ed equilibrio, favorendo il proficuo lavoro di tutta l’assemblea e il raggiungimento di molti risultati. Il suo contributo continuerà ad essere risorsa fondamentale per il partito nel ruolo di consigliere comunale componente del gruppo del Pd. Ora si aprirà la fase dell’individuazione del suo successore. Di concerto con le altre forze che compongono la maggioranza consigliare si cercherà di individuare una persona che possa svolgere al meglio la funzione di presidente, così come è stato fatto finora. Come sempre il Pd, anche nell’ottica di una valorizzazione della classe dirigente, saprà mettere a disposizione della coalizione le migliori persone per proseguire nell’opera di miglioramento e ammodernamento della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento