Sì alla proposta della variante Camia. L'opposizione: "Inutile, solo promesse"

Nel Consiglio provinciale passa, votata all'unanimità dal centrodestra, la mozione di Ferrari (Udc) che vorrebbe inserire miglioramenti nella strada della Valnure (variante Camia) nel Piano triennale dei lavori pubblici. L'opposizione si astiene dal voto. Boiardi: "Si sta scoprendo che tante promesse non saranno mantenute". Al Consiglio, poi, una delegazione di insegnanti non abilitati a colloquio con l'assessore alla Scuola Paparo

E' passata, pochi minuti fa, nel Consiglio provinciale, la mozione del consigliere Ferrari (Udc) per l'inserimento nel Piano triennale di lavori pubblici di alcune opere di miglioramento della strada Valnure con la variante in località Camia.

"So delle difficoltà finanziarie in cui versano gli enti locali - dice - e che la giunta dovrà predisporre criteri di priorità. Non pretendo che la strada Valnure sia la prima di essi, ma chiedo invece che diventi oggetto di una dovuta considerazione tale da permettere, qualora e quando vi fosse la possibilità finanziaria d'intervento, un iter burocratico già in parte snellito".

Foti concorda con la richiesta di Ferrari - votando a favore -, ma fa determinati distinguo. "Per fare la strada della Camia ci vuole un progetto esecutivo, una gara d'appalto, eccetera. Ci vuole tempo e denaro. Non si può fare tutto e subito: bisogna portare avanti i miglioramenti con gli stralci funzionali. Oppure andare a Bologna e chiedere un equo risarcimento per due strade diventate provinciali ex statali, chiedendo alla Regione più soldi per la manutenzione ordinaria".

Dura la replica di Boiardi (Per un nuovo Ulivo): "La storia della Camia è un'altra delle tante promesse fatte che si farà fatica a mantenere: non saranno bastevoli decine di bilanci. A questa votazione io non partecipo. In settimana mi è arrivata una lettera da Trespidi in cui vi era scritto che le linee programmatiche sono aperte ai suggerimenti: ma in campagna elettorale sono state stabilite delle linee di mandato o delle vaghe promesse?".

RICORDO DEI MILITARI MORTI A KABUL - La seduta è iniziata con il ricordo dei militari italiani caduti a Kabul. Foti (Pdl): "Noi siamo in giro per il mondo dove pace non c'è. Quei ragazzi in divisa rappresentano uno spaccato nobile della gioventù italiana, ma sanno bene dove vanno. Non possiamo ucciderli una seconda volta con frasi sconvenienti. Sapevano perfettamente quello che stavano facendo". Replica Raggi (Idv): "Pensiero di cordoglio per le vittime civile di questa guerra sbagliata. Occorre ripensare sul senso della nostra presenza. Le vertenze non si snodano con l'uso delle armi". 

SPESE SANITARIE - Dosi (Lega Nord): "Con la riduzione dei distretti sanitari c'è stato un grosso implemento delle spese sanitarie. Le chiedo, presidente Trespidi, se fosse possibile convocare il presidente dell'Ausl Bianchi per parlare della situazione". E inoltre, Dosi, chiede una commissione ad hoc per sapere come mai Tempi non abbia partecipato alla gara per l'assegnazione del bando dei bus scolastici.  

AUTO DI SERVIZIO DI TRESPIDI - Raggi (Idv), nelle comunicazioni, segnala ancora come Trespidi non abbia tenuto fede ai propri impegni di "sobrietà", acquistando una nuova auto blu. Ritorna, poi, sul caso Gallini: "Vedremo se i sedicenti cattolici useranno qui due pesi e due misure".

BOIARDI: "CHIEDO LE SCUSE DI PARMA" - Ancora in sede di comunicazioni, Boiardi auspica le scuse del vicepresidente Maurizio Parma per averlo tacciato, sulla stampa locale, "di mentitore e bugiardo" riguardo l'operato della Consulta del Po, in campagna elettorale. "Qualora le scuse non arrivassero, mi vedrò costretto agire nelle sedi più opportune", sottolinea.

TRESPIDI: ""MENTITORE E BUGIARDO"? BISOGNA CONTESTUALIZZARE" - Prende parola il presidente Massimo Trespidi. Comincia correggendo i dati sulla "dimuzione" di studenti nelle scuole piacentine a causa del crollo del ponte: "Secondo i dati del Csa non solo non vi è un calo, ma anche un leggero aumento". Poi replica a Boiardi, sull'intervento precedente: "La dichiarazione sulla stampa era da contestualizzare - dice - nell'ambito della campagna elettorale. Boiardi, in uno spot su Radiosound, parlava di 180 milioni di euro provenienti a Piacenza per il Po, ma era un'informazione sbagliata. Non ci dobbiamo scusare. In realtà 180 milioni di euro erano da divere in 4 regioni. Per quanto riguarda la convocazione della Consulta del Po, non c'è stato alcun ritardo. E' stata fatta a settembre non vedendo motivi d'urgenza".

INSEGNANTI DEL MIDA - Alla seduta del Consiglio ha partecipato anche una delegazione del Mida, il sodalizio d'insegnanti precari non abilitati, che è stata ricevuta in privato dall'assessore alla Formazione Andrea Paparo. "Chiediamo garanzie per il nostro futuro - sottolinea il portavoce Gianluca Agosti -, il tempo stringe e non abbiamo un lavoro. Poi non sappiamo nemmeno come conseguiremo l'abilitazione: essere valutati prima del tirocinio è per noi completamente sbagliato".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento