Consorzio di Bonifica, Foti (FdI-An): «Illegittima l'adesione alla società Gal»

Foti: «Lo statuto del Consorzio di bonifica di Piacenza non contiene disposizioni che lo autorizzino a partecipare a società, al di là della classificazione e delle finalità delle stesse»

Tommaso Foti (immagine di repertorio)

In un'interrogazione alla Giunta, il consigliere Tommaso Foti scrive che lo statuto del Consorzio non contiene disposizioni che lo autorizzino «A partecipare a società, al di là della classificazione e delle finalità delle stesse». 

«L’articolo 6 dello statuto della società consortile a responsabilità limitata, senza scopo di lucro, denominata "Gal del Ducato società consortile" prevede che la stessa società abbia anche lo scopo della gestione e realizzazione di progetti indirizzati allo sviluppo economico del territorio della provincia di Parma e Piacenza»: lo scrive il consigliere Tommaso Foti (Fdi-An) in un'interrogazione rivolta alla Giunta regionale, dove segnala che il Comitato amministrativo del Consorzio di bonifica di Piacenza avrebbe deliberato, con un atto datato 19 maggio 2015, l'adesione a questa società fissando la quota di partecipazione a 500 euro. In seguito, aggiunge il consigliere, con una nuova delibera del 27 maggio 2015, lo stesso Comitato, dopo «Un più preciso esame e approfondimento dei probabili criteri regionali per la selezione delle strategie di sviluppo locale Leader (Ssl) e dei Gruppi di azione locale (Gal), avrebbe aumentato la quota di partecipazione a 20mila euro».

Lo statuto del Consorzio di bonifica di Piacenza, tuttavia, prosegue Foti «Non contiene disposizioni che lo autorizzino a partecipare a società, al di là della classificazione e delle finalità delle stesse». A questo proposito, il consigliere cita l’articolo 12 della legge regionale 42/1984 ("Nuove norme in materia di enti di bonifica"), dove si specifica che «I Consorzi di bonifica sono persone giuridiche pubbliche e svolgono la propria attività entro i limiti consentiti dalla legge e dai rispettivi statuti».

Foti chiede quindi se la Giunta sia a conoscenza di questi fatti, se ritenga che le decisioni assunte dal Comitato amministrativo del Consorzio di bonifica di Piacenza siano conformi alle norme legislative e statutarie vigenti e quali iniziative intenda assumere al riguardo. Tutti gli atti consiliari – dalle interrogazioni alle risoluzioni, ai progetti di legge – sono disponibili on line sul sito dell’Assemblea legislativa al link: https://www.assemblea.emr.it/attivita-legislativa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento