rotate-mobile
Contro l'area 5

Raccolte 570 firme contro l’ospedale nell'area 5

I portavoce dell’iniziativa: «Non riusciamo ad incontrare il sindaco Tarasconi per spiegare le nostre ragioni. Troppi disagi per il quartiere»

Hanno depositato 570 firme, raccolte in poche settimane, contro la realizzazione del nuovo ospedale di Piacenza nell'area 5, nel quartiere Farnesiana, all'interno della tangenziale. Fabio Improta e Mattia Lombardi hanno portato le sottoscrizioni in Comune, nel pomeriggio del 5 dicembre, poco prima del Consiglio comunale «Non siamo riusciti - ha spiegato Improta, uno dei due portavoce dell'iniziativa - ad incontrare il sindaco. Volevamo esporre le preoccupazioni di persona e portarle le firme. Sono due mesi che mandiamo mail per incontrarla, ma non ci è stata data questa possibilità».

«L'area 5 è una scelta infelice – ha aggiunto ancora Improta - e inopportuna per tutti. Noi residenti siamo quelli che ci accolleremmo i problemi, a partire da quelli legati alla viabilità. Le auto andrebbero tutte su strada della Madonnina e via Goitre, per questo c'è allarmismo. Le 570 firme in un mese sono state raccolte nel tempo libero, per il 90% sono residenti del quartiere e delle vie circostanti. Notiamo una grande preoccupazione per questa decisione. Viviamo già a ridosso della tangenziale, la qualità dell'aria non è eccelsa. Un flusso di 2500 auto al giorno in più per l'ospedale creerebbe il caos. Nell'area 6, oltre la tangenziale, la gente della provincia non dovrebbe entrare in città per raggiungere l'ospedale, per questo ci sembra migliore. Già quando ci sono gli eventi sportivi allo stadio l'uscita della tangenziale viene usata come filtro in caso di disordini. E poi l'atterraggio dell'elicottero per l'ospedale, a 50 metri dalle case, non ci convince».

«Già al mattino – aggiunge Lombardi - ci sono code di auto nella nostra zona. Poi c'è la questione economica dei terreni (l'acquisto dell'area 5 costa più della 6), oltre alla scomodità per il quartiere. L'area 6 non dà fastidio a nessuno. Perché ripetere l'errore già commesso in passato di costruire l’ospedale in una zona residenziale?». «Come centrodestra - ha detto Patrizia Barbieri, che ha partecipato al deposito delle firme insieme a tutti i consiglieri del centrodestra - abbiamo inoltre chiesto un confronto con il dg Paola Bardasi in aula».

Mattia Lombardi e Fabio Improta-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolte 570 firme contro l’ospedale nell'area 5

IlPiacenza è in caricamento