menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cooperazione internazionale, Foti: "Sperperato quasi un milione di euro"

Lo segnala in un’interrogazione, dove evidenzia che “i finanziamenti sono stati così ripartiti: campi profughi Saharawi in Algeria (130mila euro), Paesi del bacino sud del Mediterraneo (170mila euro), Etiopia (61mila euro), Mozambico (160mila euro), Senegal (160mila euro), Ucraina (66mila euro), territori palestinesi (150mila euro), gruppi di cooperazione territoriale (66 mila euro)”

“La Giunta regionale ha stanziato, con il favore delle ferie ferragostane, ben 963.000 euro di contributi, sulla base della legge regionale 12/2002, destinati a finanziare progetti di cooperazione internazionale presentati da organizzazioni non governative (Ong), soggetti del Terzo settore ed enti locali”.

Lo segnala Tommaso Foti (Fdi-An) in un’interrogazione, dove evidenzia che “i finanziamenti sono stati così ripartiti: campi profughi Saharawi in Algeria (130mila euro), Paesi del bacino sud del Mediterraneo (170mila euro), Etiopia (61mila euro), Mozambico (160mila euro), Senegal (160mila euro), Ucraina (66mila euro), territori palestinesi (150mila euro), gruppi di cooperazione territoriale (66 mila euro)”.

Il consigliere rileva che “all’interno del bando, seppure previsti dalla medesima legge, non risultano interventi destinati ad iniziative straordinarie di carattere umanitario a beneficio delle popolazioni di paesi colpiti da eventi eccezionali causati da calamità, unica voce che probabilmente avrebbe senso finanziare” e sottolinea che “solo la minima parte dei finanziamenti è destinata ad avere ricadute reali sui territori oggetto dei progetti di cooperazione internazionale”, infatti “la legge regionale 12, come altre leggi similari,- scrive- dietro al nobile obiettivo di promuovere ‘democrazia, diritti umani e rafforzamento della società civile’ in paesi che non conoscono il significato di queste parole o ‘l’accesso al potere delle donne’ in paesi dove vige la sharia e le donne girano con il burka, in realtà serve a mantenere in vita l’associazionismo amico con le relative clientele”.

Foti chiede quindi alla Giunta regionale se, a fronte della congiuntura economica in cui ci troviamo, anche in considerazione di campagne di contenimento della spesa pubblica, come ad esempio quella tesa ai medicinali di fascia C per gli anziani, ritenga ancora congruo “sperperare in questo modo quasi un milione di euro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento