Candidati in diretta

«In centro storico stop a case con garage in facciata. Il Klimt? Un danno farlo girare»

L’aspirante sindaco dei Liberali piacentini – Terzo polo, Corrado Sforza Fogliani, ospite della redazione: «Manutenzione strade e pulizia prima cosa per Piacenza»

«Da quando il centro storico è costruito nel modo in cui è costruito, si sono fatte quattro case le quali hanno il garage in facciata rispetto ai negozi, ed è il più evidente segno di come Piacenza sia stata ridotta ad una condizione assolutamente inaccettabile dai piacentini che amano Piacenza, perché in questa amministrazione è mancata un'anima». A parlare il candidato sindaco di Liberali piacentini – Terzo polo, Corrado Sforza Fogliani, secondo ospite “live” della redazione de IlPiacenza.it nello spazio di approfondimento politico dedicato alle elezioni amministrative 2022.

CANDIDATI IN DIRETTA - RISPONDE CORRADO SFORZA FOGLIANI 

Focus in diretta sui punti di vista degli aspiranti primi cittadini di Piacenza, intervistati dai giornalisti Matteo Marchetti e Filippo Mulazzi. Tra i temi toccati nella conversazione in diretta, i punti del programma elettorale della lista – tra cui evitare la realizzazione in centro di nuove abitazioni con garage in facciata, di cui il candidato rende contro sopra – e altri al centro del dibattito cittadino, quali nuovo ospedale, piazza Cittadella, logistica e nuovo stadio. Al primo posto per Sforza Fogliani ci sono la manutenzione delle strade e una città «pulita e civile come ora non è più», oltre al «metter mano alla sburocratizzazione, perché il liberalismo difende e facilita l’iniziativa privata». Nessuno sbilanciamento su un eventuale apparentamento politico post primo turno elettorale: «Se ci chiameranno, valuteremo sia l’uno che l’altro».

Tra gli argomenti anche la cultura, ed in particolare Ritratto di Signora: «Non era proprio necessario che l’amministrazione Comunale - risponde Sforza - attraverso i propri rappresentanti della galleria Ricci Oddi, della quale io faccio parte ma in posizione minoritaria, tenesse il Klimt in giro per l'Italia, soprattutto a Roma, per due anni e mezzo per esporlo solo alla vigilia delle elezioni: questo è stato un calcolo in danno al Klimt, in danno della cittadinanza e a danno anche della buona organizzazione; andava esposto subito». «Che siano 5000 i visitatori o che siano 250.000 – aggiunge - sono sempre meno di quelli che avrebbero potuto essere questo è pacifico».

Prossimo appuntamento venerdì 3 giugno, alle ore 16,30: ospite Maurizio Botti, candidato sindaco della lista Piacenza Rinasce. In diretta sulla pagina Facebook de IlPiacenza.it e sul nostro sito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«In centro storico stop a case con garage in facciata. Il Klimt? Un danno farlo girare»
IlPiacenza è in caricamento